“Sgomberata anche la cittadella universitaria”. Messina sotto assedio, sono ben 14 gli incendi sulle colline intorno alla città. Stato di crisi: la situazione è drammatica. Le immagini parlano da sole, cosa sta succedendo


 

L’Italia in fiamme. La Sicilia sotto assedio. Una città quasi completamente accerchiata dal fuoco e dal fumo. È gravissima la situazione a Messina dove sono ben 14 gli incendi sulle colline che sovrastano le abitazioni. La situazione più a rischio è in contrada Catanese, nella zona nord, per la quale l’unità di crisi attivata in Prefettura ha ordinato l’immediata evacuazione degli abitanti. Vigili del fuoco, Forestale e Protezione civile sono all’opera dalla mattinata con l’aiuto di tre canadair che stanno cercando di circoscrivere gli incendi. Dopo pranzo sgomberata la cittadella universitaria dell’Annunziata, le fiamme hanno raggiunto l’area del maneggio dell’Ateneo e della facoltà di Veterinaria. Chiusa la galleria di collegamento tra Giostra e Annunziata. Altri incendi gravi a Mili San Pietro, nella zona sud, e ad Alì. A causa di quest’ultimo rogo chiusa per alcune ore l’autostrada Messina-Catania in entrambe le direzioni di marcia tra i caselli di Messina Tremestieri e Roccalumera con problemi di traffico anche sulla strada statale. All’altezza della galleria Caccamo, sull’A18, un incidente è avvenuto con le auto incolonnate a causa del fumo dell’incendio. Il bilancio è di due feriti, di cui una donna incinta. L’autostrada è stata riaperta nel pomeriggio intorno alle 18.30. (Continua a leggere dopo la foto) 







Gli incendi hanno anche distrutto parecchi pali della luce togliendo la corrente elettrica alle pompe che servono i serbatoi dell’Azienda Acqua: in molti centri collinari non arriva l’acqua. E nel pomeriggio nella zona Nord della città sono stati segnalati anche distacchi dell’energia elettrica. In città l’aria è davvero irrespirabile e dalle colline arriva una pioggia di cenere che si sta depositando su strade e abitazioni. Presso la Prefettura di Messina è stata attivata l’Unità di Crisi che ha aggiornato da poco la situazione degli incendi. come detto la zona più critica è quella di contrada Annunziata con in campo vigili del fuoco, carabinieri, forestale e vigili urbani. Impiegati anche un canadair e un elicottero della Capitaneria di Porto. (Continua a leggere dopo le foto e il video)




 


 

Il Comune ha evacuato studenti e animali dalla Facoltà di Veterinaria dell’Università e i residenti in alcune palazzine a ridosso di Contrada Catanese.  Anche la facoltà di Lettere è stata sgomberata. La Prefettura ha ordinato lo sgombero della Cittadella universitaria, avvolta da fiamme e fumo, e sono stati trasferiti anche gli animali della clinica veterinaria, già sfollati ieri sera e tornati in mattinata. Le attività didattiche e di ricerca sono state sospese e riprenderanno nel momento in cui la situazione sarà normalizzata.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Era con suo zio, i genitori si erano sposati pochi giorni fa”. Lui è Rosario, 4 anni, il primo bimbo riconosciuto tra le vittime del tremendo incendio che sta piegando il Portogallo. La sua storia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it