Ancora (grossi) guai con la giustizia per Roberto Brunetti, già pizzicato in passato in possesso di droga. Cosa è successo all’attore comico noto a tutti con il soprannome di Er Patata


 

Ancora una brutta disavventura per Roberto Brunetti, l’attore romano noto con il soprannome di Er Patata e che già in passato aveva avuto problemi con la giustizia italiana, sempre per questioni relative al possesso di sostanze stupefacenti. Ora, come riportato sulle pagine di La Repubblica, è stato sorpreso mentre acquistava una dose di cocaina ed è finito in manette, colto sul fatto dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Trastevere proprio mentre si trovava nella capitale. I militari, dopo averlo arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti, hanno poi proceduto a perquisire il suo appartamento, dove hanno scoperto la presenza di un chilo di hashish e marijuana. Un caso analogo aveva interessato Brunetti nel 2009, quando in circostanze molto simili era stato pizzicato dalla polizia con 100 grammi di hashish nascosti all’interno della sella del motorino. Er Patata è noto al grande schermo soprattutto grazie alla partecipazione ad alcune commedie di successo degli anni novanta, quali Fuochi d’artificio di Leonardo Pieraccioni e Paparazzi di Neri Parenti. Non mancano però nel suo curriculum anche opere più impegnate, come il film Romanzo Criminale diretto da Michele Placido. (Continua a leggere dopo la foto)



L’ultima apparizione sul grande schermo di Brunetti risale al 2012, quando aveva fatto parte del cast di Il rosso e il blu dividendo la scena con Riccardo Scamarcio, Margherita Buy e Roberto Herlitzka, opera che nel 2013 aveva anche ricevuto la candidatura al David di Donatello come Miglior Film. Sul piccolo schermo era invece stato tra gli interpreti di Un ciclone in famiglia 4 e della miniserie tv La omicidi, regia di Riccardo Milani. Al momento Brunetti si trova agli arresti domiciliari all’interno della sua abitazione a Roma. (Continua a leggere dopo la foto)


 


 

Per sedici anni Brunetti era è stato il compagno della collega Monica Scattini, storia conclusasi nel 2011 per volontà di lui. L’attrice, lasciata su due piedi dal compagno, aveva infatti sofferto molto per la fine della relazione. Due anni fa, alla notizia della morte di Monica, proprio Roberto le aveva dedicato un ultimo, sentito saluto: “Non avrei mai pensato che sarei stato chiamato da un nostro amico per darmi questa brutta notizia. Mi spiace molto che è venuta a mancare, questo mi spiace moltissimo. Abbiamo vissuto una bella storia insieme, è stato bello stare insieme a lei”.

Addio a Monica Scattini, l’ex: “Addolorato”. Ma la loro storia era finita davvero male…