“Sì, è lei”. Incendio di Londra, ora arriva la conferma: le autorità hanno ritrovato il corpo di Gloria Trevisan. Per quanto riguarda il fidanzato Marco, invece, ancora tutto tace. I dettagli di questa tragedia immane


 

È arrivata l’ufficialità: è stato ritrovato il cadavere di Gloria Trevisan, la ragazza di Camposampiero morta con il fidanzato Marco Gottardi nell’incendio della Grenfell Tower di Londra lo scorso 14 giugno. La conferma è arrivata dall’avvocato della famiglia della giovane. “I parenti di Gloria sono stati contattati dalla Farnesina per la comunicazione del riconoscimento del corpo, avvenuto tramite le impronte dentarie”, come ha spiegato il legale. Il corpo della ragazza è stato ritrovato all’interno dell’appartamento e si trova ancora a Londra, a disposizione delle autorità. “Il riserbo dei parenti nella diffusione della notizia era legato al desiderio di aspettare che fosse ritrovato anche il corpo di Marco”, ha precisato il legale. “Purtroppo l’identificazione dei resti del giovane richiederà tempi diversi – ha proseguito l’avvocato Sandrin – Per lui non è possibile fare ricorso alle impronte dentarie, ma si dovrà aspettare l’esame del Dna. Le famiglie stanno compiendo tutti gli sforzi in loro potere perché il loro desiderio era vederli rientrare in Italia insieme, ma più di questo non possono fare”. (Continua a leggere dopo la foto)







A scatenare il terribile incendio della Grenfell Tower di Londra, nella quale hanno perso la vita decine di persone, tra cui due giovani italiani, sarebbe stato di un freezer difettoso, con le fiamme che sono state amplificate rivestimento isolante dell’edificio che non superava i test di sicurezza. Un mix letale che ha trasformato il grattacielo in un inferno. La notizia, riferita dalla Bbc, è stata confermata dalla polizia di Londra, che sta considerando l’ipotesi di reato di strage.  Nel rogo 79 persone sono date per disperse o presunte morte, mentre sono andate distrutte oltre 150 abitazioni. (Continua a leggere dopo la foto)





 

Gloria Trevisan, 27 anni di Camposampiero (Padova) e Marco Gottardi, 27 anni di San Stino di Livenza (Venezia), abitavano al 23esimo piano del grattacielo. I due ragazzi, entrambi architetti, si erano trasferiti a Londra da appena tre mesi per motivi di lavoro. Belli, pronti, preparati. Laureati all’Università Iuav di Venezia con successo. “Finalmente aveva trovato un buon lavoro e una buona paga”, ha spiegato il padre di Gloria Trevisan ai cronisti giovedì mattina davanti alla sua abitazione di Camposampiero, prima di chiudersi nel silenzio. La figlia era riuscita a salutare i propri cari all’ultimo momento, ringraziandoli per quanto hanno fatto per lei.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Sono morti”. La chiamata della Farnesina è arrivata in tarda serata. Purtroppo per Gloria Trevisan e Marco Gottardi non c’è più nulla da fare. “Spegnete le telecamere adesso, che venga rispettato il dolore delle famiglie”

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it