“La mia verginità? Ve la do, ma alle mie condizioni”. L’annuncio choc di una 19enne che ha scioccato gli utenti con la sua decisione. Ecco la sua offerta (e i requisiti da soddisfare)


 

Un annuncio di quelli che difficilmente possono passare inosservati, considerando la materia trattata e il modo esplicito in cui viene spiegato il contenuto. A riportare la notizia della vicenda, andata in scena in Australia, è il Daily Mail che ha ricostruito le vicende di questa ragazza di 19 anni originaria di Sidney. Che, per la cronaca, ha annunciato pubblicamente di voler mettere in vendita la propria verginità per 250 mila dollari. La giovane, che ha indicato anche alcune misure come altezza (1 metro e sessanta) e peso (44 chili), ha postato la sua proposta sul sito Locanto.com giovedì scorso titolandolo: “Vergine aperta a tutto è in cerca di te, Sydney”. A prima vista poteva sembrare uno scherzo, e invece il messaggio prosegue spiegando la cosa nel dettaglio: “Ciao, ho 19 anni e voglio vendere la mia verginità”. Una frase alquanto esplicita alla quale fa seguito l’elenco di una serie di condizioni da rispettare per poter portare a termine con successo la transazione. (Continua a leggere dopo la foto)







“Dobbiamo andare al ristorante così possiamo conoscerci – spiega dettagliatamente la giovane – Poi proseguiamo verso l’hotel (a vostra scelta). Se poi però cambiassi idea, sono libera di rescindere il contratto”. Requisiti essenziali: “Condom, pagamento anticipato (di cui specifica però che si può discutere), nessuna violenza, giocattolini sexy o riprese video”. (Continua a leggere dopo la foto)





 

L’annuncio si conclude con il prezzo: 250 mila dollari. “Ma sono aperta a tutto”. Si tratta di una iniziativa non nuova nel suo genere, e che come sempre fa discutere parecchio. Il mese scorso una teenager tedesca aveva messo all’asta la sua verginità tramite un sito che si avvaleva anche di medico che ne avrebbe attestato la veridicità. Kim, questo il nome, aveva deciso di vendere il suo corpo per pagarsi gli studi e comprare una casa e una macchina.

“Voglio prendermi la tua verginità”. Tutto questo proprio in una scuola: prima i messaggi a luci rosse, poi la scoperta choc. Cosa succedeva in quella macchina, lontano da tutti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it