Arriva la “Notte Sacra”, una Roma così non l’avete mai vista. Tanti eventi e sorprese nei luoghi più suggestivi della capitale. Data, info e programma di questa nuova Notte Bianca


 

Dopo la notte bianca, arriva la notte sacra. L’iniziativa è promossa dalla diocesi di Roma con la collaborazione dell’Opera Romana Pellegrinaggi: in tutto  otto eventi, tra concerti, letture e catechesi, in diverse chiese e palazzi nel cuore della città. Si comincerà alle 18.30 di sabato 27 maggio nella basilica di San Giovanni Battista dei Fiorentini e si proseguirà con un programma che si concluderà alle 8 di domenica 28 nella Chiesa del Gesù con la messa celebrata dal vescovo ausiliare per il settore Centro monsignor Gianrico Ruzza. Una Notte Sacra al centro di Roma. Una notte di incontro, preghiera e musica in un immaginario percorso introdotti da Francesca Fialdini e Sebastiano Somma, che prevedono, tra l’altro, la musica di Angelo Branduardi e il jazz di Paolo Fresu, nei luoghi in cui hanno vissuto santi come Filippo Neri e Ignazio di Loyola. (Continua a leggere dopo la foto)



“È nostra intenzione – spiega il vescovo Ruzza – avvicinare i giovani nel cuore della movida romana per dimostrare loro che la notte si può vivere guardando alla vita, alla bellezza, all’arte, ascoltando la musica e pregando, senza fermarsi a un divertimento fine a se stesso”. Filo conduttore sarà la gioia. Per questo non è casuale la scelta della data del 27 maggio, giorno successivo alla festa di san Filippo Neri, santo della gioia. Sempre nella chiesa di via degli Acciaioli, alle 20, si terrà il concerto di Angelo Branduardi. (Continua a leggere dopo le foto)



 

Alle 21.45 nella basilica di Sant’Andrea della Valle si svolgerà un incontro con padre Maurizio Botta, sacerdote della Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri e a seguire il Coro della diocesi di Roma e l’Orchestra Fideles et Amati eseguiranno l’oratorio sacro Paradiso, Paradiso, ispirato alla vita di san Filippo Neri, con la voce recitante di Giovanni Scifoni. All’una nella chiesa di Sant’Ignazio di Loyola ci sarà il concerto Altissima luce. Il Laudario di Cortona reinterpretato in chiave jazz da Paolo Fresu, Daniele Di Bonaventura, Marco Bardoscia e Michele Rabbia insieme all’Orchestra da Camera di Perugia e al gruppo vocale Armoniosoincanto diretto da Franco Radicchia.

 

Ti potrebbe interessare anche: Angelo Branduardi – Si Può Fare