Macabro ritrovamento in un lido veneto: apre la porta del bagno e trova all’interno un uomo seduto, completamente vestito, immobile. È morto. Un episodio da incubo, cosa è successo


 

Uno scenario veramente macabro quello scoperto proprio in Italia. Lo hanno trovato privo di vita nello stabilimento balneare della marina militare di via Klinger al Lido di Venezia. È giallo attorno alla morte di una persona sull’isola lagunare. La scoperta giovedì mattina. Si tratta di un uomo di mezza età, trovato vestito e seduto sulla tazza di un water all’interno di un bagno della struttura, con l’osso del collo spezzato. Il corpo per ora non è stato identificato. Gli addetti dello stabilimento hanno testimoniato di non aver visto nulla di anomalo fino alle 15.30 di mercoledì (a quell’ora la struttura era aperta). Probabile quindi che la tragedia sia avvenuta nella notte. Allo stato attuale nessuna ipotesi viene esclusa (compresa quella del suicidio), perché alcuni elementi sono in corso di approfondimento da parte degli inquirenti. Sul posto è intervenuta la polizia, tra squadra mobile, volanti, uomini del commissariato San Marco e scientifica. È stato fatto arrivare anche il pm di turno, presenti pure i carabinieri. (Continua a leggere dopo la foto) 







L’area delle operazioni è stata resa inaccessibile per permettere i rilievi delle forze dell’ordine. Il cadavere, coperto da un lenzuolo, era posizionato nelle vicinanze di un capanno di piccole dimensioni; dopodiché, poco dopo le 13, è stato portato via insieme ad alcuni reperti trovati sul luogo. L’autopsia sarà eseguita nelle prossime ore. La struttura della marina militare si sviluppa in un’area di circa 45mila metri quadri, compreso un arenile largo 140 metri e profondo 250. L’area è recintata da una cancellata con i segnali che indicano il divieto di accesso in zona militare. (Continua a leggere dopo le foto) 






 



 

L’uomo potrebbe quindi essere un intruso che ha scavalcato la recinzione nottetempo. In periodo estivo l’ingresso è consentito solo al personale della marina, oltre che ad altre forze dell’ordine e alle loro famiglie. Un comunicato è stato diffuso dalla marina nelle ore successive: “Questa mattina all’interno di un’area della marina militare al Lido di Venezia, è stato rinvenuto il corpo senza vita di un uomo le cui generalità non sono al momento note. Sulle cause del decesso sono in corso gli accertamenti da parte degli organi competenti”.

Leggi anche: “Caccia all’uomo: è lui il mostro”. La polizia ritrova il cadavere di un bambino di soli 9 anni e risale immediatamente all’assassino. La scoperta che fanno subito dopo, però, è veramente agghiacciante. Cosa gli ha fatto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it