“Sei un ignorante. E un antisemita”. Chef Rubio nella bufera: il cuoco, re del piccolo schermo italiano, pubblica un messaggio provocatorio in rete ma la reazione degli utenti non è affatto divertita


 

Per alcuni una semplice provocazione. Per altri un vero e proprio affronto al quale rispondere per le rime, con tanto di pioggia di accuse e insulti subito piovuta in rete a danno del diretto interessato. A finire nella bufera Chef Rubio, uno dei cuochi più famosi del piccolo schermo italiano, che per una volta si è tolto il grembiule per indossare i panni del militante e dire la sua sulla questione israeliano-palestinese. Prima con un post e poi con una foto che non hanno mancato di suscitare polemiche a non finire: “Rabbì – si legge nel tweet della discordia – la storia è ciclica: prima pecore e poi lupi. E lo sanno tutti che il terrorismo non ha la Kefiah ma va in giro con i tank”. Ad accompagnare il tutto, come se il messaggio non fosse già abbastanza esplicito, l’hashtag che non lascia dubbi sulla natura di quell’affermazione: “Free Palestine”. Come facile immaginare, subito sono comparsi messaggi pesanti nei confronti del diretto interessato, che ha appena finito di registrare per Dmax “È uno sporco lavoro”. (Continua a leggere dopo la foto)






 

Neanche il tempo di far sbollire la rabbia ed ecco Chef Rubio tornare all’attacco, stavolta con un fotomontaggio in bianco e nero pubblicato su Instagram che lo presenta ai fan in versione rabbino. Anche questa una scelta che non è andata giù a diversi utenti, che senza troppi giri di parole lo hanno definito “ignorante” e “antisemita” scontrandosi con chi invece definiva la cosa “inoffensiva”. (Continua a leggere dopo la foto)






 



 

“Ma davvero avete bisogno sempre di un capro espiatorio e di lamentarvi che il mondo vi vessa? – ha replicato Chef Rubio – se non avete voglia di andare indietro nelle gallery per vedere che mi sono fatto fotomontaggi col Papa, Dalai e Richard Benson allora appena avrò modo farò un collage in cui vedrete solo la vostra tristezza”.

Chef Rubio, ai fornelli è incontenibile, ma sotto le lenzuola… ”Quella volta che lei mi chiese…”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it