“Un boato impressionante”. Perde il controllo della sua auto e si schianta su un muro, quando arrivano i Carabinieri e Vigili del fuoco si rendono conto che è appena capitato qualcosa di assurdo: “Sparito nel nulla”. È giallo


 

È giallo sull’identità dell’uomo che ha causato un incidente con la sua auto per poi sparire nel nulla, probabilmente sotto choc e con imponente trauma cranico. Uno schianto fortissimo e una Golf grigia che si è accartocciata. Una sbandata improvvisa, autonoma, che ha fatto carambolare l’auto la cui parte frontale è andata distrutta, tanto che il motore è fuoriuscito dal cofano. E’ accaduto poco prima della mezzanotte di martedì 25 aprile, sulla strada arginale di Magnolina, frazione di Gavello. Ma il conducente è uscito subito fuori, districandosi dall’airbag esploso. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio del personale intervenuto ma, secondo una prima ricostruzione, pare che l’auto sia finita fuoristrada, si sia schiantata contro alcuni alberi nella scarpata e sia quindi rimbalzata indietro, con danni pesantissimi. Al momento dell’arrivo delle pattuglie, nessuna traccia del conducente. (Continua dopo la foto)







Alcuni testimoni, svegliati dallo schianto terrificante, lo avrebbero visto allontanarsi a piedi, insanguinato ma all’apparenza senza ferite gravi. Una testimone racconta che aveva una ferita alla testa. Ma “quando sono stati chiamati i carabinieri, l’uomo si è allontanato, imprecando e quando è arrivata l’ambulanza non si trovava più”, raccontano i testimoni. Durante l’impatto ha perso il motore che è stato rinvenuto nella notte poco distante dalla base dell’albero precedentemente colpito. (Continua dopo le foto)








 

Allarmati dal forte boato i residenti usciti di casa hanno visto un uomo dal volto insanguinato uscire dall’auto, dove presumibilmente solo, è stato visto vagare in stato di choc e non è stato possibile fermarlo. Sono intervenuti immediatamente carabinieri e vigili del fuoco che capita la situazione hanno dato il via alle ricerche tra i campi e lungo l’argine del fiume. Ora si sta indagando per cercare di capire chi possa essere. Dai primi accertamenti, al volante non si sarebbe trovato l’intestatario. Non pare, comunque, che si sia di fronte a un furto d’auto. Cosa ci sia dietro, quindi, nessuno lo sa. Per ora. 

Ti potrebbe anche interessare:  “È la tragedia di Pasqua”. Diego, 16 appena muore così, dopo la messa del giovedì santo. Un brutto incidente a pochi metri da casa. Cosa è successo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it