Liberato Gabriele Del Grande. Dopo due mesi di prigionia il giornalista è stato rilasciato


 

Gabriele Del Grande è libero. Il giornalista italiano fermato dalla polizia turca il 9 aprile mentre era in prossimità del confine siriano, arriverà in Italia alle 10.15 all’aeroporto di Bologna. Ad annunciarlo, senza nascondere la soddisfazione, è stato il ministro degli Esteri Angelino Alfano che dal primo giorno segue le vicenda, con un tweet stamattina. “Gabriele del grande è libero. Gli ho parlato adesso, sta tornando in italia. Ho avuto la gioia di avvisare i suoi familiari. Lo aspettiamo”, ha scritto il ministro.«Questa notte il collega ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu mi ha comunicato la decisione. Lo ringrazio». Il padre del giornalista, Massimo Del Grande, si è detto commosso: «Cosa vi posso dire ? La giornata è cominciata benissimo. Cosa farò quando lo vedrò? Credo che mi metterò semplicemente a piangere».  La situazione, fino a ieri, sembrava in stallo. Le autorità turche non avevano fornito risposte ufficiali alla Farnesina, ed era stata formalizzata la «detenzione a fini amministrativi» del giornalista italiano. (Continua dopo la foto)






Bloccato «per impedire che sconfinasse in Siria», aveva detto la polizia locale e non in possesso delle autorizzazioni necessarie per operare in una zona di guerra. In una telefonata con la moglie Alexandra, il giornalista aveva ieri confermato che avrebbe continuato «lo sciopero della fame fino al momento della libertà. Non mi contestano nulla, ma mi tengono in isolamento. Aiutatemi a tornare a casa», aveva detto. Poi stamattina la notizia, un sollievo per tutti e che alleggerisce di gran lunga la tensione non solo tra Italia e Turchia. (Continua dopo le foto)






 



 

 

E non solo, anche tra il paese della mezzaluna e l’Europa in un momento particolarmente delicato in cui, diverse associazione europee, hanno contestato il risultato del referedum promosso e vinto dal premier Erdogan a seguito del quale ha annunciato di voler reintrodurre la pena capitale.

“Hanno rapito la mia fidanzata, aiutatemi”. Il dramma di Riccardo, poco prima delle nozze. Si sono conosciuti in vacanza e subito innamorati, fino a decidere di sposarsi. Poi, però, lei svanisce nel nulla e il 34enne scopre l’assurda trama.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it