Auto contro moto. Terribile schianto nel centro città, muore un 18enne. Ancora sangue sulle strade italiane


 

Terribile incidente stradale Roma. Morto un ragazzo di 18 anni. Lo scontro è avvenuto tra via Nomentana e via Lazzaro Spallanzani. Per cause ancora da accertare la moto guidata dal ragazzo, una Ducati, ha impattato contro una Fiat Panda. Coinvolta anche una terza vettura, uno scooter Honda che però non ha riportato danni. L’incidente è apparso subito molto grave e le condizioni del 18enne subito critiche. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi e, purtroppo inutili, la corsa in ospedale in codice rosso all’Umberto I è servita a poco, nonostante i medici abbiano tentato il tutto per tutto per salvargli la vita. Dopo meno di un’ora dallo scontro infatti il giovane è deceduto, ancor prima di entrare in sala operatoria. Sarebbe stata fatale nella caduta un violento colpo alla testa. Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Pertini anche lo scooterista anche se ha riportato solo lievi feriti. Illeso il conducente della Fiat Panda. Per consentire i rilievi della Municipale è stato necessario chiudere il traffico tra via Nomentana e via Spallanzani. (Continua dopo la foto)



Con inevitabili conseguenze sulla viabilità. La polizia intanto sta cercando di fare piena chiarezza su quanto avvenuto, non è il primo caso che si verifica sulla Nomentana che, negli ultimi anni, si è guadagnata la triste nomea di strada killer. La maggior parte delle volte a causare gli incidenti è stata l’alta velocità, nel caso in questione la dinamica è tutta da ricostruire. Nei prossimi giorni, dovrebbe svolgersi il funerale del giovane, una volta che la magistratura avrà condotto tutti gli accertamenti del caso. (Continua dopo le foto)


 


 

I cittadini intanto tornano a chiedere all’amministrazione un maggior controllo per evitare che simili tragedie si ripetano.

“Non riesco ancora a crederci. Prego per un miracolo”. La terribile rivelazione della star della televisione, distrutta dopo la notizia di un violento incidente stradale che ha coinvolto l’adorata sorella