Attenzione guidatori: arriva la stretta per lo smartphone alla guida. D’ora in poi ci saranno gravi sanzioni per chi utilizza telefoni cellulari o apparecchi simili in auto. Ecco cosa vi succederà


 

Grandi cambiamenti in arrivo per quanto riguarda la guida e l’uso degli smartphone. Attenzione guidatori, d’ora in poi ci sarà una stretta nei controlli riguardo questa problematica, a causa della quale negli ultimi tempi sono stati riscontrati un gran numero di incidenti stradali, sempre più in crescita. Gli smartphone diventano sempre più parte delle nostre vite ed aumentano i guidatori che ne fanno uso alla guida, senza tener conto dei numerosi rischi a cui si va incontro con questo comportamento. Si prospetta così un forte giro di vite sul tema – di grande attualità – della pericolosità della guida e del contemporaneo uso degli smartphone. “A chi fa uso durante la guida dei telefoni cellulari, smartphone o apparecchi simili occorre applicare sanzioni più severe fino a prevedere la sospensione della patente di guida per un periodo determinato”. Questo è quanto emerso nel confronto tenutosi al Salone della Giustizia con il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini. (Continua a leggere dopo la foto) 






“Sono emersi anche interessanti suggerimenti per completare il lavoro in corso sulla sicurezza stradale – ha detto Nencini – sui quali avviare un confronto con il ministero degli Interni”. Spicca tra i contenuti anche la “Modifica delle norme che regolano la circolazione dei veicoli stranieri: targhe e contrassegno di immatricolazione dovranno essere ben leggibili, chi non rispetta queste disposizioni delle convenzioni internazionali cui l’Italia ha aderito potrà essere soggetto a interdizione all’accesso al territorio nazionale, con un aumento delle sanzioni amministrative”. Ma non è finita qui. (Continua a leggere dopo le foto) 






 



 

Si affronteranno infatti anche argomenti come il contrasto dell’evasione assicurativa attraverso la rilevazione a distanza utilizzando i varchi Ztl, i tutor e gli autovelox; la semplificazione della procedura di notifica dei verbali di contestazione; l’applicazione della misura del sequestro del veicolo per elusione del pedaggio autostradale (un problema che riguarda soprattutto i mezzi commerciali stranieri) e, infine, la revisione della normativa inerente i trasporti eccezionali. Insomma, sono in arrivo moltissime restrizioni e nuovi controlli per i guidatori e i loro veicoli. Nell’attesa, cerchiamo di porre più attenzione alla guida.

Leggi anche: “Attenti a quel telefono, può esplodervi tra le mani”. L’incredibile allarme che ha portato al ritiro dal mercato dell’attesissimo nuovo modello di “quello” smartphone. I clienti sotto choc, la reazione dell’azienda

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it