”L’abbiamo trovata in un lago di sangue…”. Un’altra rapina finisce in tragedia. Questa volta la vittima è una mamma di due bambini. Davanti ai carabinieri una scena raccapricciante: dov’è accaduto e tutti i dettagli


 

Una commerciante cinese di 37 anni, Lu Xian Cha, è stata uccisa ieri sera (lunedì 10 aprile) nel suo negozio a Budoni, una tranquilla località di mare sulla costa nordorientale della Sardegna, a circa trenta chilometri a sud di Olbia, in provincia di Olbia-Tempio. L’assassino ha infierito su di lei con undici coltellate. Il corpo della donna, che abitava a Posada (in provincia di Nuoro) insieme al marito e ai due figli, è stato trovato poco dopo le 20 nel negozio che la donna gestiva nel centro del paese turistico costiero. Poco distante c’era la cassa rovesciata, una circostanza che, durante i primi rilievi dei carabinieri, ha fatto pensare a un tentativo di rapina finito male. Sul posto sono arrivati i carabinieri del Nucleo operativo di Nuoro che indagano su movente e dinamica dell’omicidio per tentare di risalire all’autore dell’efferato omicidio. A Budoni è arrivato anche il procuratore della Repubblica di Nuoro, Andrea Garau. Ai sopralluoghi del negozio, che si trova in via Emilio Lussu, una traversa della via principale che attraversa il paese, hanno partecipano il comandante provinciale di Nuoro Saverio Ceglie e il comandante del reparto operativo Luigi Mereu. (Continua a leggere dopo la foto)








Secondo i primi accertamenti effettuati dai militari dell’Arma l’omicidio sarebbe avvenuto intorno alle 19. La pista più accreditata da parte degli investigatori rimane quella del tentativo di rapina finita nel sangue, ma in queste ore non si tralascia alcuna altra ipotesi. Lu Xian Cha viveva da 10 anni in Italia, era sposata e aveva due bambini di 5 e 11 anni. Il marito della donna gestisce un altro negozio sempre a Budoni. I carabinieri stanno sentendo l’uomo per capire se possano arrivare elementi utili per le indagini. (Continua a leggere dopo le foto)








 

Incredulità e stupore sono state le reazioni dei cittadini del paese: ”Siamo rimasti sconvolti da questa notizia. Budoni è un borgo tranquillo e mai ci saremmo immaginati di finire sui giornali per un fatto del genere. Ci dispiace tanto per Lu e la sua famiglia”.

“La verità su Igor il russo”. Da una settimana è l’uomo più ricercato d’Italia, accusato del brutale omicidio del barista di Budrio. Ricerche a tappeto, ma la sua cattura potrebbe non essere così semplice. Ecco cosa hanno scoperto su di lui

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it