“Ma che ci fa là dentro?!”. In visita a Milano, papa Francesco è riuscito a stupire tutti. E per molti è sempre più una ‘persona comune’. Ecco come lo hanno ‘pizzicato’


 

Grande folla, grande emozione ed eccezionali misure di sicurezza, a Milano, per la visita di Papa Francesco. Sette appuntamenti in meno di 11 ore. Cronoprogramma serratissimo per la prima volta di Papa Francesco a Milano, che ancora una volta rivolge la sua attenzione soprattutto agli ‘ultimi’. Come riporta Libero Quotidiano, Il Pontefice ha iniziato la sua visita in periferia, nel quartiere delle Case Bianche di via Salomone, prima di recarsi in Duomo per l’incontro col clero locale e l’Angelus. La piazza era strapiena di gente (700mila persone) e, complice forse anche il tepore della giornata decisamente primaverile, in molti hanno dovuto essere soccorsi per malori e mancamenti. Almeno una ventina gli interventi del personale del 118. “La nebbia se n’è andata. Le cattive lingue dicono che verrà la pioggia, ma ancora non è arrivata”, sono state le prime parole del Santo Padre. La giornata del Pontefice è poi proseguita con una visita al carcere di San Vittore. Il programma prevede poi una messa al parco di Monza e quindi un incontro allo stadio Mezza nel tardo pomeriggio. (Continua a leggere dopo la foto) 






Il Papa porta la sua pastorale anche nelle periferie e a San Vittore, parla con le famiglie, incontra gli abitanti del quartiere, pranza con 100 detenuti. Sono 700mila i fedeli che si sono iscritti per partecipare alla Santa Messa a Monza, 78mila quelli intervenuti a San Siro per l’incontro con i cresimandi. Diecimila i fedeli in Piazza Duomo e altri 6000 nel perimetro esterno; nel sagrato del Duomo un’area era riservata a 1000 prelati. ‘Arruolati’ 3.700 volontari, mentre erano 200 gli agenti delle polizie locali, 106 squadre di intervento, 1600 uomini delle forze dell’ordine. (Continua a leggere dopo le foto) 








 

E anche questa volta, in una giornata così importante, Papa Bergoglio ha stupito tutti. Nella storia non si era mai vista un’immagine simile. Durante la sua visita a Milano, Papa Francesco si è fermato per andare in bagno: nessun gabinetto placcato in oro, ma un comunissimo bagno chimico. È la prima volta che un Pontefice appare in pubblico in una situazione simile. Bergoglio si conferma essere sempre di più il Papa della gente.

Leggi anche:“Fermati, quello è papa Francesco!”. Seduta sulle spalle del padre, l’impertinente bambina si sporge verso Bergoglio, fermo a salutare la folla di fedeli, ed ecco cosa combina

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it