Automobilisti, attenzione: sta arrivando TurCam. Il nuovissimo modello di autovelox capace di catturare ogni nostra minima infrazione. Non più solo la velocità, quindi. Ecco cosa sarà in grado di fare


 

La legge non perdona, e quella stradale più che mai. In arrivo TruCam, il nuovo “incubo” per gli automobilisti. Si tratta di un innovativo sistema per controllare la velocità sulle strade e sarà affiancato al Telelaser. Dunque una nuova tecnologia che sarà messa in funzione su alcune strade (dal Lazio alla Sardegna) e non è escluso che possa diffondersi capillarmente sul territorio nazionale. Quanto al funzionamento, al normale telelaser viene aggiunto un sistema che consente di documentare l’infrazione con un video. Il nuovo meccanismo avrà una caratteristica in più rispetto al normale autovelox. Si avrà il riscontro della velocità dell’auto per ogni singolo metro percorso su strada. Questo renderà più difficile, secondo la Polstrada, fare ricorso per impugnare le eventuali sanzioni. Il sistema, secondo quanto riporta il sito studiocataldi.it, viene posizionato a bordo strada, permettendo di accertare anche tutta una serie di altre violazioni: guida senza cintura di sicurezza, utilizzo del cellulare al volante, assenza di assicurazione e revisione. (Continua a leggere dopo la foto)







Una piccola telecamera manovrata da un agente punterà l’automobile per acquisire in un secondo tutti i dati della vettura. Non solo, viene anche scattata una foto all’interno dell’abitacolo dell’automobile. La TruCam ha una memoria abbastanza capiente con un sistema che si attiva sulla piattaforma Linux. Un sensore fotograferà e filmerà ogni singola infrazione. Inoltre attiverà la geolocalizzazione con un Gps.

(Continua a leggere dopo la foto)








 

La sicurezza stradale prima di tutto, quindi. Ed è una lezione che impareranno bene tutti quegli automobilisti indisciplinati che hanno già avuto, o avranno fra poco a che fare, con TruCam. Come recentemente ha spiegato la Polstrada, la tecnologia d’avanguardia, già in funzione su alcune strade laziali e sarde ma in arrivo in tutta Italia, aggiunge alle potenzialità del Telelaser una ripresa video dell’infrazione che renderà di fatto non impugnabili le sanzioni. Staremo a vedere cosa succederà e quali saranno i primi ricorsi.

 

Ti potrebbe interessare anche: Autovelox nascosto, ecco perché si può chiedere l’annullamento della multa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it