Poliziotto abusa della figlia 14enne dell’amante e si giustifica: ”È consenziente…”


 

Lui 52 anni, poliziotto, lei 14. Stando a quanto riporta l’Ansa i due, nonostante la differenza di età, avevano una storia. L’uomo, ispettore di polizia in servizio in un commissariato di Torino è stato così arrestato dai colleghi con l’accusa di aver avuto rapporti sessuali con la quattordicenne, figlia di una donna conosciuta in chat. L’inchiesta è stata condotta dai carabinieri e per il 52enne ora si sono aperte le porte del carcere di Verbania. Secondo le indagini, il poliziotto aveva conosciuto una donna su un social network e aveva intrapreso una relazione con lei. Si era poi avvicinato alla figlia 14enne di quest’ultima, con cui avrebbe avuto numerosi rapporti sessuali, consenzienti a detta sua. Ma nonostante questo, per il pm, titolare del fascicolo, e per il gip che ha disposto la misura cautelare, la sproporzione di età tra i due configura comunque il reato di violenza sessuale. L’ispettore di polizia, che era stimato dai suoi colleghi e conosciuto come una persona mite ed equilibrata, ha ammesso i rapporti ma ha precisato che nei confronti della giovane non c’è mai stata alcuna violenza.

Potrebbe anche interessarti: Come non mandare all’aria una storia d’amore, 11 errori (che hai fatto finora) da non fare più







Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it