Una nube radioattiva sull’Europa. Mistero nei cieli: i paesi interessati, Italia compresa. E il terribile sospetto: “Ecco da dove proviene”


 

Sembra che, nei giorni a cavallo tra gennaio e febbraio, una misteriosa nube radioattiva abbia attraversato i cieli di gran parte dell’Europa. La nube in questione a quanto pare conteneva concentrazioni al di sopra della norma di Iodio-131, un isotopo radioattivo che solitamente viene rilasciato da installazioni energetiche o militari. La sua presenza in forma anomala è stata registrata anche dalle centraline dell’Arpa Lombardia, l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. Ma le concentrazioni maggiori sono state osservate in Scandinavia, Germania, Olanda, Gran Bretagna, Belgio, Francia e Spagna. La Usaf, per chiarire meglio l’episodio, ha anche fatto levare in volo uno speciale aereo, un WC-135, in grado di compiere monitoraggi dell’aria su aree molto vaste e alle quote più disparate. (Continua a leggere dopo la foto) 







La presenza dell’isotopo non sarebbe stata comunque in concentrazioni tali da essere nocive per la salute. Le ipotesi sono due: la più inquietante, rilanciata da alcuni media, è quella secondo cui la Russia di Putin avrebbe testato sistemi d’armi nucleari in Novaja Zemlja, una remota regione vicina all’artico dalla quale sembrerebbe provenire la nube, che si è poi mossa verso sud – ovest a causa della ventilazione. L’altra, assai più innocua, potrebbe riguardare le condizioni climatiche di gennaio.

(Continua a leggere dopo le foto) 





 

Mese nel quale il forte abbassamento termico che si è verificato alle basse quote potrebbe non aver favorito la dispersione di sostanze rilasciare nell’aria, come lo iodio – 131. Ad esempio si sono riscontrate maggiori concentrazioni di quegli elementi che si trovano ai bassi livelli dell’atmosfera, come il piombo 210 e altri inquinanti. Stessa cosa potrebbe essere accaduta per l’isotopo in questione, secondo Matteocci infatti: “Lo iodio 131 è presente nelle formule di scarico delle centrali nucleari”.

Leggi anche: ”Ma cosa diavolo è?”. Un sibilo nella notte, poi un boato tremendo e una nube. I proprietari della villetta escono in giardino e si accorgono di quello che è appena accaduto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it