“Ci stava ammazzando, si è disintegrata”. Paura per l’anomalo funzionamento di una pala eolica in Italia: i suoi pezzi volano ovunque. Gli automobilisti riprendono la scena ed è polemica


 

Un episodio sconcertante quello che si è verificato venerdì pomeriggio nelle campagne di Aquilonia, un comune dell’Irpinia in Campania, dove  è presente un grande parco eolico. A un certo punto i conducenti  delle auto in transito sulla provinciale si sono fermati perché insospettiti dal funzionamento anomalo di una delle pale che ha iniziato a girare ad una velocità fuori dal normale. Le persone hanno immediatamente fermato le macchine, spaventate da quello che da lì a poco si sarebbe verificato. La pala infatti ruotava come un vortice impazzito e fuori controllo. Alcuni automobilisti hanno anche documentato la scena e quello che si vede è abbastanza spaventoso. L’elica si è praticamente disintegrata sotto gli occhi attoniti dei presenti, lanciando pale e rotatore nella campagna circostante. Fortunatamente nessuno si è ferito, né ci sono stati danni, ma la paura è stata tanta. Il video di quanto accaduto è stato pubblicato sul canale youtube di InfoIrpinia e a denunciare la cosa è stato il Comitato di Tutela del paesaggio dell’Alta Irpinia, sollevando una polemica sulla sicurezza delle pale eoliche. (Continua a leggere dopo la foto)




“La sicurezza – dicono dal Comitato – doveva essere la prima cosa ed invece quante pale stanno vicino alle strade? Quante in aree ad elevato rischio sismico? Quante in aree di dissesto idrogeologico?”.  Immediata è stata la risposta da parte dell’opposizione del Consiglio comunale cittadino che si è subito riunita per discutere del grave episodio in una riunione che si è svolta nella serata di venerdì. le autorità cittadine hanno, infatti, diramato una nota, in cui rispondono alle incertezze dei cittadini.

(Continua a leggere dopo le foto)

 

“Nel consiglio comunale di stasera abbiamo ragionato dell’accaduto di una pala eolica che, a ridosso della strada provinciale, alla presenza di curiosi e auto in transito, è esplosa il giorno 3 febbraio.  Il fatto è gravissimo “. Si legge nella nota.  “Abbiamo invitato, pare con favore, la maggioranza ad avviare una revisione sulle procedure di tutte le circa 60 richieste di allocazione di pale eoliche nel nostro comune, presentate dal 2014 al 2016, al fine di stabilire quali siano in regola e quali no e trarne le dovute conseguenze, attivando le dovute responsabilità”. Sulla questione è stata aperta un’indagine per verificare con precisione cosa è successo.

Ti potrebbe interessare anche: Arriva l’Albero del vento, l’energia alternativa è anche bella