“Polizia, c’è un bimbo tutto solo. Correte”. Padova choc. Arrivati gli agenti, il piccolo comincia a parlare e di lì scoprono tutto sulla madre


 

È successo l’altra sera a Padova. Un passante ha notato un bambino italiano di cinque anni camminare tutto solo su e giù per le scale del palazzo, tutto spaesato e quindi si è avvicinato, chiedendogli cosa stesse facendo li tutto solo. Alla risposta del bambino, l’uomo ha chiamato immediatamente la polizia. Il piccolo era stato lasciato solo dentro casa per l’ennesima volta, dalla madre, che era uscita per andare ad assistere alle giocate di un’amica al Bingo di via Tiziano Aspetti, in Arcella a Padova. Non era la prima volta che la donna, una domenicana con precedenti per favoreggiamento della prostituzione, lasciava il figlio solo in casa per uscire con le amiche e così il bambino ha deciso di uscire di casa da solo. (Continua a leggere dopo la foto)






Alla volante il piccolo ha riferito di essere stato lasciato da solo e che la madre era uscita con un’amica. I poliziotti si sono recati in casa del piccolo per verificare ed hanno trovato la porta dell’abitazione aperta. Dentro l’appartamento non c’era nessuno. Gli agenti sono poi risaliti all’identità della madre del bambino e sono riusciti a contattarla, informandola della situazione. (Continua a leggere dopo le foto)






 



 

A quanto pare il comportamento della donna era diventato una prassi nell’ultimo periodo. Nei suoi confronti è quindi scattata una denuncia per abbandono di minore, ma il piccolo non le è stato tolto. Il bambino è stato riaffidato alla madre, ma è partita una segnalazione al tribunale dei minori e ai servizi sociali.

“Correte, il bambino sta morendo!”. Un attimo di distrazione e il piccolo di 2 anni appena rischiava di morire per colpa di un pezzetto di cibo o almeno così sembrava, perché quando arrivano in ospedale qualcosa non convince i medici e il padre…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it