Studente caduto dal balcone, arriva la svolta tragica: ecco l’ipotesi degli inquirenti…


 

Una goliardata finita in tragedia: questa l’ipotesi a cui stanno lavorando gli inquirenti i a proposito della morte di Domenico Maurantonio, lo studente padovano morto dopo essere caduto dal quinto piano dell’hotel di Milano dove alloggiava con la sua classe. La pista del suicidio è stata esclusa e gli inquirenti si starebbero concentrando sull’ipotesi dell’incidente, avvenuto durante uno scherzo. Al 19enne, scrive il Corriere della Sera, sarebbe stato somministrato del lassativo per gioco e la necessità di andare al gabinetto lo avrebbe portato a una fuga sul davanzale – il wc della sua stanza era occupato – dove sono state trovate tracce di escrementi. Ad avvalorare l’ipotesi di una “fuga precipitosa” anche il fatto che il giovane aveva lasciato in camere gli occhiali. Quando Domenico è caduto non sarebbe stato solo: qualcuno lo avrebbe trattenuto in qualche modo per le braccia. Una pressione che avrebbe provocato i lividi sospetti trovati sul corpo del giovane, che si trovava in gita con la scuola per visitare l’Expo. I compagni di classe si sono chiusi in un comprensibile silenzio dopo la tragedia, ma il sospetto è che si stiano “coprendo” a vicenda. I genitori del giovane nella loro disperazione chiedono che chi sa qualcosa parli.

Potrebbe anche interessarti: 19 anni, precipita dal balcone durante gita. Ma è mistero, uno strano segno…