Caso Yara, ecco perché la moglie non può essere l’alibi di Bossetti…


 

Cambia versione Marita Comi, la moglie di Massimo Bossetti riguardo il giallo della piccola Yara Gambirasio: “Non ho mai saputo cosa hai fatto quella sera. Non ne abbiamo mai parlato. Non mi ricordo all’ora che se venuto, non mi ricordo neanche cosa hai fatto. Perché io ricordo che eravamo arrabbiati. Su questo sono sicura”.

(continua dopo la foto)







Lo riporta il settimanale Giallo smentendo quanto da lei stessa affermato in un’intervista a Matrix nella quale difendeva il marito: “Sono sicura che era a casa quella sera”. “Ecco perché – scrive ancora Giallo – Marita Comi non riesce e non può fornire un alibi al marito: nella settimana dell’omicidio i due non si parlavano. Tant’è vero che non risultano né messaggi né telefonate tra i due coniugi”.

Ti potrebbe anche interessare: Caso Yara Gambirasio, ”Bossetti ha confessato l’omicidio”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it