“Ti perdono un amante, non l’omicidio di nostro figlio”: che succede tra i genitori di Loris


 

“Cara Veronica, non mi interessa se tu avessi o meno un amante. Ciò che a me importa è che nostro figlio Loris non ci sia più e che tu sia sospettata di averlo ucciso. Come faccio a fidarmi ancora di te?”. Sono le parole di Davide Stival – diffuse dal settimanale Giallo – in riposta alla moglie, Veronica Panarello, accusata e in carcere per l’omicidio del figlio Loris.

Veronica aveva scritto al marito negli scorsi giorni: “Davide, tu non mi credi, ma io sono davvero innocente. Continui a dire che non sei sicuro di volermi più vedere, che non ti fidi di me. Ora sono io a chiederti di prendere una decisione: sei dalla mia parte o no? Devi decidere”. E la risposta di Davide, come scrive il settimanale, è stata questa: “Veronica, un tradimento te lo posso perdonare, ma l’omicidio di un bambino, nostro figlio, proprio no”.

Coppia uccisa, la relazione di Trifone con la donna di un uomo pericoloso. E doveva pagare…