Il desidero della giornalista lesbica: “Vorrei che mia figlia fosse omosessuale come me”


“Sono lesbica e vorrei che pure mia figlia lo fosse”. Fa discutere l’affermazione di Sally Kohn, commentatrice politica della CNN, il network americano. “Come tutti i genitori vogliono che un figlio vada al college, che facciano uno sport, io vorrei che sia gay”, ha ammesso al quotidiano Daily Mail. “Quando gioca con le bambole e parla di mamma e papà, noi le ricordiamo sempre e dolcemente che potrebbero essere anche due mamme o due papà”, ha aggiunto.

La bambina di 6 anni, che la giornalista ha con la compagna, secondo il suo racconto è un un maschiaccio. “Non ho scelto di essere gay – ha dichiarato – e non è stato facile capirlo, ammetterlo e vivere in società, quindi non vorrei che mia figlia soffrisse e se lo fosse, ne sarei orgogliosa». Poi ha concluso: «Voglio solo capisca che essere gay non è un male e che la normalità non è nell’eterosessualita, poi ovviamente, qualunque sarà la sua inclinazione io l’asseconderò».

Ti potrebbe interessare anche: “Attenzione il dentista è gay, prendete precauzioni”, ecco il cartello omofobo in uno studio medico