Attimi di paura a Milano: mamma e figli in auto e un uomo la distrugge a picconate


Momenti di paura per una donna romena di 26 anni con i tre bimbi piccoli a bordo, seduti dietro, mentre un uomo a volto coperto colpiva l’auto con il piccone. Lui è apparso all’improvviso con un piccone in mano, lo ha preso tra le mani e l’ha abbattuto, come una mannaia, contro la sua auto. La donna era appena arrivata sotto casa, in via degli Apuli, a Milano, zona Lorenteggio, sotto a palazzi popolari, e aveva parcheggiato in strada accanto al marciapiede quando la sua auto è stata presa d’assalto dall’uomo col piccone. Ha distrutto tutti e tre i vetri lato guida, poi è andato dietro, dove ha mandato in frantumi il lunotto, che è esploso con fragore dietro alle teste dei bambini. La donna ha gridato in preda alla paura e alla rabbia. Ma è rimasta inchiodata al sedile mentre la lama del piccone dell’uomo proseguiva: ha tagliato due gomme, che sono rimaste a terra bucate, poi se ne è andato. Un’azione rapida, sotto gli occhi di un testimone (un passante) che alle 15,27 ha telefonato alla polizia. La donna sana e salva, i bambini anche: nessun ferito, nessun bisogno di chiedere l’intervento del 118, ma una grande paura. sia lei che il marito hanno dei piccoli precedenti e, secondo gli inquirenti, il motivo dell’aggressione potrebbe essere riconducibile a un avvertimento, un atto intimidatorio o una vendetta privata. Non un’azione casuale, dovrebbe trattarsi del gesto violento di una persona che ce l’ha con la coppia per qualche motivo. Uno sgarbo, una rivalità: sono ipotesi da verificare con tutti gli accertamenti necessari per confermarne una, o meno.

Deve andare al lavoro ma l’auto non parte. La distrugge a picconate