Anche Prada assume, arrivano 1500 posti di lavoro. Ecco come candidarsi


Quattro nuovi stabilimenti produttivi in Italia e 50 nuovi negozi e show-room in tutto il mondo. Prada, colosso della moda, cresce ancora e prevede la bellezza di 1500 assunzioni, molte delle quali in Toscana. È stato l’amministrazione delegato, Patrizio Bertelli, ad annunciare il piano di sviluppo. Le fabbriche saranno aperte a Scandicci, Civitanova Marche ed Ancona, ma sarà anche sviluppato un polo logistico nella storica sede di Levanella, a due passi da Montevarchi. 

(Continua a leggere dopo la foto…) 








Le assunzioni in Prada dovrebbero riguardare tutte le fasi della produzione. Quindi serviranno operai, esperti artigiani del comparto calzaturiero, magazzinieri, addetti alla logistica, impiegati, responsabili e molti altri profili con esperienza ma anche giovani. 

Infatti Prada vuole investire anche sulla formazione e nel 2015 nascerà l’Accademia Tecnica Prada in Toscana dove ogni anno 60 studenti tra i 16 e i 21 anni seguiranno un programma formativo di 12 mesi per acquisire le competenze tecniche necessarie sulla manifattura e saranno successivamente inseriti nella rete produttiva del gruppo. La scuola sarà situata all’interno della nuova sede generale che è in fase di realizzazione a Terranuova Braccialini in provincia di Arezzo. 

Per Scandicci è prevista una nuova campagna di reclutamento dopo quella dello scorso anno. Per quanto riguarda i negozi, invece, 20 saranno a marchio Prada e 30 dedicati al brand Miu Miu. In questo caso le offerte di lavoro riguarderanno Addetti alle vendite e Store manager. 

Per quanto riguarda le candidature bisogna specificare che sul sito web di Prada non è disponibile una sezione “lavora con noi”. È però possibile inviare il curriculum a a Prada S.p.A., via Fogazzaro 28, 20135, Milano all’attenzione del responsabile risorse umane, oppure inviarlo tramite email all’indirizzo selezione@prada.com

 

Dettagli, Bando, Domanda su: http://www.lavoroeconcorsi.com/prada-1500-assunzioni-operai-impiegati-artigiani#ixzz3RneiIsRP

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it