Torna a casa e trova la moglie morta, a 37 anni. Il dramma di una famiglia normale


Un dramma in una famiglia normale, come tante altre. Un uomo, Filippo, tornando a casa ha trovato Lucia, sua moglie appena 37enne, senza vita nella loro abitazione di Fossalunga, nel Trevigiano. Martedì la donna avrebbe dovuto andare a prendere i figli a scuola al termine delle lezioni. L’hanno attesa, senza esito. Una chiamata dalla scuola avvisava Filippo che nessuno era passato a prendere Roberto e Simone. Il marito è corso a casa e ha trovato la moglie a terra, senza vita. Immediata la chiamata al 118 i cui operatori gli hanno suggerito le prime indicazioni su come praticare il massaggio cardiaco. Per 10 minuti, fino all’arrivo dell’ambulanza, ha seguito i consigli che gli venivano dati. Quindi medico e infermieri del 118 di Castelfranco hanno a loro volta tentato la rianimazione, purtroppo invano. Per Lucia non c’è stato nulla da fare: un malore improvviso sulle cui cause indagherà l’autopsia chiesta dal medico che ne ha accertato la morte e anche dal suo medico curante.

(continua dopo la foto)



Drammatico il racconto del marito allla Tribuna di Treviso. “Quando mi hanno chiamato dalla scuola stavo lavorando nel mio studio vicino alla nostra casa, sono sceso e ho visto l’auto di Lucia. Il primo pensiero è stato quello che si fosse dimenticata, l’ho chiamata, non rispondeva, sono salito e l’ho vista stesa a terra vicino all’asse da stiro, sapevo che doveva stirare. Siamo stati insieme fino alle 14, mi aveva detto che andava a stirare e dopo sarebbe andata a scuola a prendere i bambini. Eravamo seduti sul divano e mi aveva chiesto se avevo programmato nulla per sabato sera per San Valentino”. A Lucia sarebbe piaciuto andare fuori a cena. Lavorava da qualche mese a Istrana, al Consorzio Funghi di Treviso. Era addetta al confezionamento dei funghi. “Era con noi solo da qualche mese – la ricorda uno dei titolari – ma aveva conquistato i colleghi con la sua disponibilità, aveva chiesto di lavorare fino alle 14, perché riservava il pomeriggio ai figli e allo studio. Frequentava il corso per operatore sociosanitario”. Oltre al marito lascia i due figlioletti Roberto, 10 anni, e Simone 7.

“Sei grassa, fai schifo, non vali niente”: è stato assolto, non ha umiliato la moglie