Lui, lei, il parroco. La moglie va “troppo” in chiesa e il marito scopre la tresca


Una singolare (e presunta) storia d’amore scoppiata in un piccolo paese in provincia di Rovigo tra una donna e il giovane sacerdote della sua parrocchia. A svelarla è stato il marito tradito che quando ha scoperto la relazione ha deciso di sporgere denuncia alla polizia raccontando tutto dal principio, dai sospetti inziali fino alla scoperta della tresca. Spiega Il Resto del Carlino edizione Ferrara che il quarantenne, in preda a un forte travaglio interiore, ha scelto le vie legali depositando una denuncia per violazione di domicilio, visto che aveva detto al prete di non farsi vedere più in casa sua, e maltrattamenti in famiglia per aver subito scherni e pettegolezzi. Le cronache locali raccontano di un malessere che andava avanti da quasi un anno: pare che da tempo la moglie fosse diventata fredda e distante nei confronti del marito. In questo caso l’unico errore che avrebbe commesso la donna sarebbe quello di aver frequentato più assiduamente la parrocchia. Forse troppo spesso. E difatti al marito sembrava strano tutto quell’attivismo a favore dell’oratorio, i ritrovi, le feste in casa a cui prendeva parte anche il prete. Poi sono arrivati gli sms e infine la prova regina catturata da un investigatore privato che avrebbe immortalato scatti inequivocabili. E, ovviamente, in paese non si parla d’altro: una patata bollente per il vescovo di Chioggia Adriano Tessarollo che ha dichiarato di essere a conoscenza dei fatti ma che aspetterà che la giustizia faccia il suo corso. Gli abitanti del paese spiegano che sarebbe una grave perdita non averlo più in parrocchia.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it