“Sei pazzo? È un bambino, non farlo più”. Il famoso vip, seguitissimo dai suoi tanti fan italiani, pubblica un video mentre gioca in spiaggia col figlio, durante le vacanze di Natale al caldo. Ma all’improvviso fa quel gesto


 

“Poverino Bautista, comunque sempre palla piena”. Poche parole, accompagnate dalla solita ironia che lo contraddistingue, per commentare un video che lo mostra giocare insieme al figlio piccolo in spiaggia, come tanti vip fuggiti verso mete esotiche hanno fatto nel corso di queste vacanze natalizie. Ma il Papu Gomez, centrocampista argentino in forza all’Atalanta, stavolta potrebbe aver davvero esagerato. Il calciatore, che gli appassionati di calcio italiani conoscono bene per le sue prodezze in campo tra le fila della squadra bergamasca, si è infatti immortalato mentre si lancia sul bambino con un tackle in scivolata degno di un roccioso difensore, di quelli che non badano troppo a spese e che spesso e volentieri finiscono per infortunare gli avversari. Il tutto è successo a Dubai, dove la famiglia dell’atleta si trovava per qualche giorno di relax. Un filmato che è subito diventato virale e che ha suscitato reazioni di ogni tipo tra gli utenti, con tanto di immancabili polemiche scoppiate sui social. (Continua a leggere dopo la foto)



#imparerà #da #piccolo, #amore #mio: questi gli hashtag aggiunto dallo stesso Gomez al filmato, che ha raggiunto in pochissime ore ben 50mila visualizzazioni. L’intervento era in realtà tutt’altro che violento, e il Papu (sicuramente d’accordo con il figlio) lo ha diffuso per goliardia, con l’intento di strappare qualche risata ai fan. Qualcuno però non ha capito lo spirito ed è subito passato all’attacco. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Se qualcuno si è infatti adeguato al tono scherzoso del posto, chiedendo “un cartellino rosso” per il calciatore, altri internauti hanno invece scritto: “Il bambino avrebbe potuto farsi male sul serio, io non ci trovo niente da ridere”. E ancora: “Possibile che alla tua età non sei riuscito ancora a capire la differenza tra un adulto e un ragazzino? Mi sembra un gesto davvero sciocco e pericoloso”.

“Avevo bisogno di aiuto: dentro di me c’era un vuoto incolmabile”. La confessione choc del famosissimo calciatore, punto di forza della sua squadra e della nazionale, che rivela retroscena inediti