“Sesso orale per strada, in pieno giorno. Vergogna!”. Tutto succede nella zona residenziale. Il video che sta facendo indignare tutta Italia: “Altro che atti osceni in luogo pubblico, questi non hanno proprio dignità!”


 

Non è riuscito a trattenersi quest’uomo che ha prima ingaggiato una prostituta e poi, appartandosi dietro un bus da gran turismo, si è visto praticare del sesso orale. Siamo a Marghera (Venezia), dove atti osceni in luogo pubblico avvengono alla luce del sole, in pieno giorno e dietro un bus dell’Actv in sosta ma fuori servizio in via Fratelli Bandiera. La scena è stata ripresa dal telefonino di un residente ed è finita sulla pagina Facebook dedicata alla Città Giardino. “E’ un continuo”, afferma qualcuno: infatti scene del genere se ne vedono non solo in questa occasione, in quella che è considerata una delle strade del sesso a pagamento più frequentate del territorio e dove ogni giorno arrivano a tutte le ore clienti per soddisfare le loro esigenze di natura sessuale a pagamento. Siamo a due passi dal Centro sociale Rivolta e la chiesa di san Michele. Ed è qui che dove spesso le lucciole hanno modo di attirare i loro clienti e di appartarsi. “Si tratta di una vicenda di cui siamo stati messi a conoscenza dallo stesso residente che ha ripreso la scena spiega Gianfranco Bettin, presidente della Municipalità di Marghera In questo caso, l’episodio è diventato di dominio pubblico e fa più scalpore perché è stato messo in rete che, come noto, è una cassa di risonanza senza limite. (Continua dopo la foto)

Episodi del genere sono molto frequenti e di segnalazioni di questo tipo ne abbiamo spesso. Succede anche di giorno, perché ci sono angoli in cui prostitute e clienti riescono ad appartarsi. Ci sono anche dei camper, dove tutto avviene all’oscuro di chi transita e soprattutto di chi abita intorno”. “Erano le 13 e trenta di due giorni fa, un ‘passante’ e una ‘gentil donzella’ alle prese in un ‘lavoretto veloce‘ dietro un autobus ACTV parcheggiato. Io non perdo e non perderò mai occasione di ‘sensibilizzare’ i miei colleghi in municipalità sulla questione prostituzione ormai già da tempo fuori controllo a Marghera”, scrive l’uomo che ha pubblicato il video su Facebook.

(Continua dopo la foto e il video)



 

Istantanee le risposte sul social: “Si tratta di violazione dell’art 527 cp ossia atti osceni in luogo pubblico che prevede una sanzione da 5mila a 30 mila euro a testa… vada dai carabinieri di Marghera che sono molto sensibili su queste violazioni e le spiegheranno cosa fare la prossima volta, come chiamare o loro o il 113… una città migliore inizia da noi!”, scrive Kiara; “Magari poi lui arriva a casa e affettuosamente bacia moglie e figli… complimenti”, scrive invece Lucia. Insomma un fatto di certo non gravissimo ma che certo ha scosso evidentemente l’opinione pubblica di Marghera.

Ti potrebbe anche interessare:  Un ragazzo nudo sul palco della discoteca, davanti a migliaia di persone. Poi arriva lei e parte il sesso orale. Guai seri per il locale, ma è soprattutto il motivo del porno show a lasciare senza parole…