“Che male c’è a succhiare un c**?”. Il No ha trionfato al referendum e per Paola Saulino, la showgirl napoletana che aveva promesso sesso orale agli elettori contrari alla riforma, è tempo di tenere fede alle promesse


 

Ogni promessa è debito, recita un vecchio adagio. E allora ecco che, con la vittoria del No al referendum dello scorso 4 dicembre e conseguenti dimissioni di Matteo Renzi, le attenzioni degli italiani si sono subito concentrate su una questione di fondamentale importanza: Paola Saulino e l’impegno preso con gli elettori in caso di bocciatura della riforma. Che, per la cronaca, consisteva nel praticare sesso orale a chiunque avesse espresso voto contrario alla manovra. Un vero e proprio “Pompa Tour”, come lo avevano ribattezzato non troppo elegantemente gli utenti. Ma alla fine, la showgirl napoletana avrà tenuto fede alla parola data? A verificare in prima persona il tutto ci hanno pensato i sempre esuberanti inviati de Le Iene, che senza riprenderla in volto sono andati nella sua casa romana per metterla alla prova (dalla voce è possibile comunque riconoscere la sua identità). Prima una serie di domande sul referendum in sé, poi si è arrivati a toccare l’argomento scottante. (Continua a leggere dopo la foto)



La Saulino, che ha dimostrato una grande ignoranza del contenuto della riforma faticando a giustificare il suo voto contrario, prima è sembrata fare sul serio, sbottonando i pantaloni dell’inviato della trasmissione Mediaset all’urlo di “Cosa c’è di male a succhiare un c****?”. Poi, però, la retromarcia sul più bello. (Continua a leggere dopo la foto)


 


 

La ragazza si è infatti giustificata spiegando che l’uomo non aveva prenotato, che il Tour non è ancora iniziato e che quindi bisogna aspettare e via dicendo. Insomma, nulla di fatto, con buona pace di tanti elettori pronti a loro volta a chiedere l’agognato premio in cambio della performance alle urne e che rimarranno probabilmente delusi. Per vedere il video completo del servizio de Le Iene, cliccate qui.

”Sesso orale con dovuta e accurata maestria”. Aveva fatto questa promessa se avesse vinto il no. E ora la mantiene. Ecco tutte le tappe dell’attesissimo ”Pompa Tour”