”Ma cosa diavolo è?”. Vede uno strano animale in cielo, afferra lo smartphone e riprende tutto. Il video dell’avvistamento fa il giro del web. Qualcuno avanza le ipotesi più assurde


 

Avvistamento ”fantastico” in Cina. Stavolta a essere stato immortalato tra le montagne della Cina sarebbe niente meno che un drago. Nella descrizione del video caricato su un canale Youtube si legge che la creatura volante sarebbe stata avvistata ai confini con il Laos, e incita al dibattito su cosa possa essere in realtà, se un drago – come quelli della famosa serie tv ”Trono di Spad” o addirittura una prova che il dinosauro conosciuto con il nome di Pterodattilo possa essere ancora in vita dopo 66 milioni di anni. Il video mostra un ”animale” sorvolare una montagna e scomparire dietro le nuvole. Non è la prima volta che capita un simile avvistamento. Nel 2013 nella cittadina di Turo, in Inghilterra, una persona ha ripreso uno strano animale volare in cielo. Anche questa volta il filmato era stato caricato su Youtube e successivamente ripubblicato da moltissimi altri utenti.

(Continua a leggere dopo la foto)








Oltre all’analisi del video, all’epoca erano state effettuate ricerche sul posto, chiedendo agli abitanti l’esistenza di testimoni dell’avvenimento. Ad ogni modo, si suppone che si possa riconoscere ad occhio nudo se il video sia autentico oppure no, tuttavia, vero o falso che sia, il filmato, anche in questo caso, era diventato virale. Qualche anno fa, uno studio pubblicato dalla rivista Nature, aveva trattato l’argomento ”draghi”.

(Continua a leggere dopo la foto)

 

”Questi esseri, da sempre considerati frutto di leggende popolari, -sono in realtà esistiti davvero, nel Medioevo. E sono destinati a tornare”, si leggeva nel documento. La rivelazione arrivava da uno studio congiunto di da Andrew J. Hamilton (University of Melbourne), Robert M. May (University of Oxford) e Edward K. Waters (University of Notre Dame, Australia), che avevano analizzato alcuni documenti ritrovati presso la Oxford’s Bodleian Library, in occasione degli intensi lavori investigativi su manoscritti dell’epoca della Magna Charta, di cui quest’anno si celebrano gli 800 anni. La notizia aveva fatto il giro del web ma poco dopo la rivista aveva rivelato che si trattava di uno scherzo d’aprile. 

I draghi sono esistiti e potrebbero risvegliarsi, la rivista Nature lancia l’allarme… Ma è un pesce d’aprile

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it