Scalza e in mutande cammina nella neve: l’hanno già definita “la passeggiata della vergogna”. Il video del ‘mistero’ è virale


 

La tempesta Jonas ha lasciato i segni sulla popolazione americana, colpita dalla violenza e dall’intensità della bufera. Ma tra le testimonianze dei passanti ce n’è una davvero curiosa, una scena incredibile sulla quale ora il web intero si sta interrogando.

(Continua a leggere dopo la foto)

 



Nel video che segue, girato a Morgantown nel West Virginia, una delle zone più colpite della costa orientale degli Stati Uniti, ecco infatti spuntare una donna seminuda camminare a piedi nudi e senza pantaloni attraverso le intemperie climatiche. Pochi secondi, appena il tempo necessario per mettere a fuoco la ragazza bruna con indosso una t-shirt bianca che sembra tenere in mano proprio scarpe e pantaloni, probabilmente costretta per qualche motivo a togliersele prima di scendere in strada tra ghiaccio e neve.

In molti l’hanno ribattezzata subito la “passeggiata della vergogna“, immaginando che dietro quelle immagini si nasconda la punizione inflitta da un marito o fidanzato tradito alla compagna poco fedele. Altri ipotizzano una sbronza, altri ancora la fuga da un aggressore. Nessuno lo sa, né l’autore della pubblicazione del video, Chandlar Fowler, ha scritto nulla a riguardo.

Bufera a New York, la tempesta più brutta della storia. Cancellati 4mila voli