Torcia umana, le immagini choc del pompiere inghiottito dalle fiamme che chiede aiuto tra i colleghi inermi. Una storia terribile che però ha un lieto fine…


 

Immagini forti che ci arrivano direttamente dal Perù. Questa è la storia di un pompiere, che, insieme ai suoi colleghi, ha quasi perso la vita per spegnere le fiamme al negozio di vernici abusivo. Per evitare che una possibile esplosione potesse coinvolgere molte persone, solo alcuni dei pompieri si sono avventurati nell’inferno di fuoco all’interno del locale, per controllare se ci fossero ancora delle persone. Ad un tratto, poi, l’esplosione e il fuggi fuggi dei vigili del fuoco. Nello scoppio un negozio di vernici in Av. Pachacámac, a Villa Maria del Triunfo, in Perù, sono rimasti investiti dalle fiamme cinque pompieri, tra cui il Comandante Jose Carranza, di 41 anni, che non è riuscito a spegnere le fiamme sul suo corpo, rimanendo gravemente ustionato al viso, alle mani e sul 18% del corpo.

(continua dopo la foto)

Le sue ustioni sono state giudicate di 3° grado e Jose Carranza è rimasto tra la vita e la morte per molti giorni, ricoverato in terapia intensiva all’ospedale. L’incendio, avvenuto lo scorso 23 gennaio, è ancora fresco nella memoria dei colleghi del comandante Jose Carranza, che hanno ricordato in un video tributo quanto accaduto in quel terribile giorno. Jose Carranza uscì dall’ospedale mesi dopo l’incidente tra gli applausi dei vigili del fuoco e del personale medico che lo ha curato. Il comandante Jose Carranza è tornato al servizio attivo, nonostante le evidenti cicatrici e ustioni: svolgerà funzioni amministrative.

Ti potrebbe anche interessare: Il gattino affogato sembra morto. Ecco che arrivano i vigili del fuoco e… (guardate il miracolo)