I figli muoiono in un incidente, le famiglie pubblicano il video choc degli ultimi istanti di vita. “Perché potrebbe succedere a tutti”.


 

“Mai più”. Questo il motivo per cui le famiglie di Kyle Careford, 20 anni e Michael Owen, 21 hanno deciso di mettere in rete il video dei momenti immediatamente precedenti allo schianto contro il muro di una chiesa di Jarvis Brook, nell’East Sussex, che ha strappato la vita a questi due ragazzi. Nel video li si vede percorrere buie strade di campagna a velocità sostenuta: 90 km/h, si legge. Pochi secondi dopo il filmato diventa nero, si sente il rumore della collisione, e poi il video diventa sfuocato. Si sente la voce di una donna che cerca di tenere svegli i ragazzi, dicendo che l’ambulanza sta arrivando, ma è tutto inutile: i due sono morti sul colpo. L’incidente è avvenuto nello scorso mese di aprile, e ora le famiglie delle due vittime hanno deciso di diffondere il video girato con il telefonino di Michael di quegli ultimi tragici istanti. La madre, Kat, ha detto: “Io davvero non so perché i ragazzi hanno scelto di fare quello che hanno fatto, ma attribuisco a loro tutta la colpa per le decisioni che hanno preso quella sera”. “Se tutto questo può servire a fermare una persona dal commettere lo stesso errore allora vuol dire che mostrare questo video ha portato a qualcosa di buono. Spero che abbia un impatto sui giovani e gli faccia capire che un po’ di divertimento può avere conseguenze devastanti. Vorrei che tutti i giovani là fuori prendessero atto e si rendessero conto che non sono invincibili, e che capiscano quanto è preziosa la vita propria e degli altri. I giovani piloti devono capire la carica di devastazione che un evento simile può portare alle famiglie e alle persone che si sono lasciati alle spalle. Guardare il video è stato molto sconvolgente, ma spero possa essere utilizzato in maniera positiva, mostrando ai giovani quello che potrebbe accadere loro”.

Ti potrebbe interessare anche: Era ubriaco e amava la velocità. Ora è un pluriomicida