Dal vizietto di Boccaccio alle fobie di Manzoni, le vite segrete dei grandi scrittori italiani


L’immagine che abbiamo dei più grandi scrittori italiani potrebbe essere irrimediabilmente sconvolta dalla conoscenza di alcuni particolari intimi della loro vita privata. O perlomeno potrebbe renderli, ai nostri occhi colmi di ammirazione, più umani e distanti dal piedistallo divino in cui a volte li collochiamo. Da Luigi Pirandello che sopravviveva ogni notte alla sua inquietante moglie che aveva la bizzarra abitudine di aggirarsi in camera da letto di notte brandendo un coltello mentre lui dormiva, a Giovanni Boccaccio che pare avesse una smisurata passione per  manoscritti e codici preziosi arrivando a trafugarli dalla Biblioteca dell’Abbazia di Montecassino, sono tante le vicende curiose che rendono più umani i grandi divi della scrittura italiana. Scende dal piedistallo anche Alessandro Manzoni con le sue fobie che gli impedivano di camminare da solo per strada o Primo Levi, vittima di una madre soffocante che pretendeva di essere imboccata dal figlio ad ogni pranzo. Mostra tutta la sua eccentricità Alberto Moravia che si divertiva a passeggiare con un gufo in spalla mentre sua moglie, Elsa Morante, portava un gatto siamese a guinzaglio.

 








 Queste e altre storie sono raccolte nel libro Vite segrete dei grandi scrittori italiani pubblicato da Electa. Il libro racconta le vicende meno note e spesso ambigue che si celano dietro i grandi protagonisti della letteratura italiana. Tommaso Guaita e Lorenzo Di Giovanni  hanno raccolto storie bizzarre e curiosi aneddoti su trentacinque scrittori tra i più grandi e conosciuti del Belpaese. A ogni personaggio è dedicato un capitolo con una scheda completa di dati anagrafici, segno zodiacale, opere principali, stile letterario e una sua frase particolarmente rappresentativa. Conoscere i problemi, i tormenti e i traumi che molti scrittori hanno vissuto può aiutare a comprendere il loro grande successo, e una lettura in dettaglio delle loro vite può offrire una visione molto più ampia della loro personalità rispetto a quanto raccontato usualmente sui manuali di storia della letteratura.

Tommaso Guaita e Lorenzo Di Giovanni
Vite segrete dei grandi scrittori italiani
Electa, 2015, 304 p., illustrato,
19,90 Euro

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it