L’Odalisca di Matisse torna a casa dopo il furto


Era sparita dal Museo de Arte Contemporaneo de Caracas Sofia Imber senza che nessuno se ne accorgesse quasi dieci anni fa l’Odalisca in pantaloni rossi, un dipinto di Henri Matisse del 1925. È stata ritrovata la setimana scorsa in Florida dall’FBI, che ha arrestato una coppia di residenti a Miami, Pedro Antonio Marcuello Guzman e Maria Martha Elisa Ornelas Lazo per il furto. Il quadro, valutato più di 2 milioni di euro, raffigura una giovane donna seduta sul pavimento con il seno scoperto. Si tratta appunto di un’odalisca, una figura importante nell’harem dei signori e dei sultani all’epoca dell’impero ottomano. Nell’antica Persia infatti l’odalisca, che si trovasse alla corte del sultano o nel seraglio di un signorotto locale, era la schiava deputata all’educazione di mogli e concubine. I ladri sono venuti “a galla” da soli, avevano infatti cercato di vendere l’opera d’arte per 740 mila dollari ad un agente dell’FBI sotto copertura. 

 








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it