Meteo, tornano piogge e temporali nel weekend. Le zone più colpite


Da venerdì e nel weekend tornano le piogge su tutta Italia per l’arrivo di una perturbazione atlantica che di fatto porrà termine all’ottobrata. Le precipitazioni cominceranno a intensificarsi già nella serata di giovedì a partire dal Nordovest. Il team del iLMeteo.it avvisa che la giornata di venerdì per le regioni settentrionali sarà cupa e piovosa per tutto il giorno. Le precipitazioni potranno risultare a tratti consistenti e temporalesche in Liguria e forti sui rilievi della Lombardia. Il tempo peggiorerà anche in Toscana nel corso del pomeriggio e in tarda serata pure su Lazio e Marche.

Nella giornata di sabato la perturbazione insisterà ancora al Nordest e scenderà con decisione verso il Centro ed entro sera anche al Sud. Rovesci e temporali sin dalle prime ore interesseranno Firenze e Roma, piogge a Napoli nel pomeriggio. Continua dopo la foto






Domenica il fronte perturbato si allontanerà velocemente lasciando dell’instabilità più accesa principalmente sulle coste della Campania e della Calabria tirrenica. Sul resto delle regioni il tempo sarà migliore con più sole al Nord e un cielo a tratti nuvoloso, ma in genere asciutto, sul resto d’Italia. Temperature massime in diminuzione di qualche grado ove piovoso, minime in aumento dove il cielo sarà più coperto. Continua dopo la foto






Dando uno sguardo alle previsioni sul medio e lungo periodo emerge chiaramente come proprio verso la metà di ottobre una vasta area depressionaria, sospinta da correnti fredde in discesa direttamente dal Polo Nord, raggiungerà dapprima l’Europa centrale, per poi puntare dritta verso l’Italia. Stiamo parlando di una massa d’aria piuttosto fredda per il periodo, dalle caratteristiche quindi quasi più invernali, vista sia la provenienza artica, sia i valori termici attesi. Continua dopo la foto



 


Se ciò fosse confermato non sono da escludere forti precipitazioni, anche a carattere di nubifragio, dapprima al Nord, ma poi in estensione pure al resto del Paese. Con questo genere di configurazioni rimane elevato il rischio di alluvioni lampo e allagamenti nelle zone maggiormente esposte, alcune già martoriate nei giorni scorsi da abbondanti piogge, responsabili di danni e purtroppo anche di vittime.
A far notizia inoltre saranno anche le temperature che potrebbero subire un vero e proprio tracollo, catapultandoci climaticamente quasi in inverno. E attenzione, visto il freddo atteso, potrebbe tornare nuovamente la neve sulle nostre montagne, questa volta più in basso, con fiocchi fin verso i 1000 metri di quota (se non addirittura sotto).

Ti potrebbe interessare: Furia Flavio Briatore. La rivelazione su Arianna David (che ha lanciato la bomba su Stefano ed Elisabetta)

Tags:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it