Meteo, estate agli sgoccioli: arrivano piogge e temporali


L’alta pressione che in queste ultime 24 ore si è impadronita dell’Italia sta nuovamente per cedere per l’arrivo di una bassa pressione che, dopo qualche giorno di sosta sulle Isole Baleari, ora punta velocemente il nostro Paese. Giovedì il vortice impatterà sulla Sardegna. Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che se oggi il bel tempo sarà prevalente, si potrà notare già un accenno di cambiamento sulla Sardegna e sulle zone tirreniche dove le nubi saranno in aumento, ma senza arrecare particolari fastidi.

Giovedì, il vortice raggiungerà la Sardegna provocando rovesci temporaleschi via via più diffusi e sotto forma di nubifragi. Dato il periodo siccitoso dell’isola non si escludono allagamenti improvvisi e alluvioni lampo. Il tempo comincerà a peggiorare anche sugli Appennini centrali e al Nordovest con un cielo via via più coperto. Venerdì, il vortice si sposta verso Sud: condizioni di maltempo interesseranno le Alpi, il Piemonte, la Lombardia occidentale (Milano, Pavia) la Liguria, la Toscana, l’Umbria, il Lazio, la Sicilia e ancora la Sardegna. Continua dopo la foto






Sul resto d’Italia il tempo sarà più asciutto e spesso soleggiato. Le temperature massime fino a giovedì registreranno valori prossimi ai 30-31°C al Nord e fino a 33-35°C al Centro-Sud (Toscana, Puglia, Sicilia), subiranno un ridimensionamento sulla Sardegna, interessata dal maltempo. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che nel corso del weekend il vortice si allontanerà dall’Italia, ma manterrà ancora una certa instabilità su Sardegna e Sicilia. Continua dopo la foto






Sabato, a parte qualche temporale pomeridiano sulle due Isole Maggiori, il bel tempo sarà prevalente. Domenica, residui temporali sulla Sicilia, sul resto delle regioni sole e caldo estivo. Temperature in aumento con valori diffusi sui 30-32°C su gran parte delle regioni. Subito dopo una prima perturbazione atlantica potrebbe irrompere sull’Italia, indicativamente da mercoledì 16, provocando piogge intense e anche un drastico calo dei valori termici, specie al Centro-Nord. Si tratterà di un primo ed importante segnale di rottura a livello sinottico sul quadro europeo con la discesa di fronti instabili pronti ad accompagnarci verso la stagione autunnale. Continua dopo la foto



 


E infatti, secondo gli ultimi aggiornamenti del modello americano GFS, dopo il 20 settembre una serie di vortici ciclonici in discesa dal Nord Europa potrebbero portare davvero scompiglio sull’Italia, dando il via ad una fase di maltempo a tratti anche pericolosa. In queste settimane di passaggio tra l’estate e l’autunno i contrasti termici vengono infatti particolarmente esaltati, con il rischio più che concreto di fenomeni alluvionali e nubifragi come purtroppo anche la cronaca recente e degli ultimi anni ci ha insegnato.

Ti potrebbe interessare: “Tutto falso!”. Simona Ventura, che batosta. Per la conduttrice un altro colpo durissimo

Tags:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it