“Via, via, scappate!”. Tromba d’aria nell’amatissima località turistica: 5 feriti


Paura, nel primo pomeriggio, in una delle località più turistiche del Salento. Una violenta tromba d’aria si è abbattuta sulla spiaggia affollata di Pescoluse, colpendo anche il tratto costiero che comprende Torre Vado e Torre Pali, sempre nel territorio di Salve. Ad avere la peggio uno dei chioschi bar del litorale, privato ora del suo gazebo: la struttura è stata smantellata dal piccolo tornado.

A volare anche sdraio e lettini e diversi ombrelloni finiti in mare e mai più recuperati, a causa della forza del vento. Un vortice che ha letteralmente sradicato un paio di torri utilizzate dai bagnini degli stabilimenti e provocato diversi danni ad attrezzature e bagnanti. Cinque le ambulanze sopraggiunte infatti sul luogo, temendo che i frammenti metallici e legnosi potessero aver gravemente ferito qualcuno trai bagananti, dove erano presenti anche numerosi bambini. (Continua a leggere dopo la foto)






Alcuni di loro hanno persino riportato lievi ferite e sono stati raggiunti, a scopo cautelativo, da tre ambulanze del 118. Sono stati accompagnati presso il pronto soccorso dell’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, in attesa di visite e medicazioni. Si tratta di un turista e di una donna del luogo che, fortunatamente, non hanno riportato gravi lesioni. (Continua a leggere dopo la foto)






Ma sicuramente un forte spavento. Hanno riportato quasi tutti lievi contusioni. I più gravi sono una ragazza di 21 anni e un uomo 56 anni. Quest’ultimo è il gestore di un hotel che noleggia ombrelloni sulla spiaggia ed ha riportato una profonda ferita lacero contusa alla testa perché è stato colpito da un pezzo di legno divelto dal vento da una torretta. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Tutto è accaduto in pochi minuti tra il fuggi fuggi dei bagnanti. La tromba d’aria si è abbattuta su oltre 400 metri di costa, in un tratto di spiaggia libera antistante piazza Parco dei Gigli. Danneggiate le attrezzature di alcuni stabilimenti balneari: ombrelloni, lettini e sedie a sdraio sono stati scaraventati in acqua.

Ti potrebbe anche interessare: “È doloroso”. Valeria Marini, la confessione arriva come un fulmine a ciel sereno: “Ha fatto il tampone”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it