Meteo, in arrivo caldo africano e temperature estreme: picco di 43°. Le previsioni


I temporali che lunedì 17 hanno scorrazzato a macchia di leopardo su tutto il Nord e parte del Centro Italia, nella giornata odierna tenderanno a esaurirsi. La pressione è in procinto di aumentare nuovamente e da giovedì prenderà il via una nuova ondata di caldo africano. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che oggi, martedì, alcuni temporali viaggeranno dalla Liguria verso l’Emilia occidentale, la Toscana, alcune zone del Triveneto e le regioni adriatiche centrali, localmente pure sulla Puglia.

Il tempo sarà soleggiato sul resto d’Italia, soprattutto al Sud e sulle Isole Maggiori. Come annunciato, da mercoledì l’alta pressione comincerà ad avanzare decisa anche al Nord; la giornata sarà prevalentemente soleggiata, il caldo sarà ancora gradevole e non eccessivo. Sarà da giovedì che masse d’aria direttamente dal cuore del Sahara si dirigeranno verso il Mar Mediterraneo e dopo essersi caricate di umidità, invaderanno l’Italia. Continua dopo la foto






Il tempo sarà prevalentemente soleggiato su tutte le regioni e le temperature cominceranno a salire vertiginosamente. Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che da venerdì a domenica i valori massimi su molte località potranno superare i 35°C. Ad esempio a Bologna, Ferrara e Firenze si toccheranno i 38°C, a Roma i 36°C, a Perugia 37 come a Mantova e Verona. Continua dopo la foto






Le regioni più calde però risulteranno la Sardegna e la Sicilia con punte di 41-43°C nelle zone interne.Dopo il 21 agosto, dall’Africa si espanderà nuovamente un promontorio anticiclonico che traghetterà aria sempre più rovente direttamente dal deserto del Sahara verso l’Italia. Ma attenzione, all’orizzonte i modelli iniziano ad intravedere un drastico cambio di rotta. Continua dopo la foto



 


Insomma, c’è una possibile data per la classica rottura della stagione, già entro fine agosto. Volgendo lo sguardo agli ultimi aggiornamenti a lungo termine del centro di calcolo americano (GFS), intorno alla fine del mese di agosto pare probabile la formazione di un vasto sistema depressionario colmo di aria fresca e instabile tra le Isole Britanniche e la Scandinavia che, con il suo lento movimento, potrebbe spingersi fino a coinvolgere gran parte delle nazioni dell’Europa centro-settentrionale.

Ti potrebbe interessare: Diletta Leotta, è tutto vero. Il feeling con il calciatore straniero è confermato

Tags:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it