Violento nubifragio sulla città: strade allagate e disagi. Le immagini sono spaventose


Clamorose immagini quelle che arrivano direttamente da Cagliari. Un violento nubifragio si è abbattuto, nelle ultime ore, sul capoluogo isolano e su gran parte della Sardegna. Le previsioni meteo, d’altronde, parlavano chiaro e avevano annunciato violenti temporali che dalla penisola iberica si sarebbero spostati verso l’Italia, colpendo in maniera preliminare l’isola, per poi scaricare la loro forza su Toscana, Lazio, Umbria e Marche.

La Protezione Civile ha lanciato l’allerta gialla per oggi e per domani soprattutto dopo che una bomba d’acqua ha letteralmente sommerso Cagliari e tutta la sua provincia. Grandissimi disagi per i turisti ma soprattutto per i cittadini: pioggia molto abbondante, forti raffiche di vento, lampi e tuoni, un cielo tenebroso quasi da film. La situazione, dicono gli esperti, non dovrebbe migliorare in maniera rapida, tutt’altro. Continua a leggere dopo.








Le strade di Cagliari sono tutte invase dall’acqua e sul Lungomare Poetto, in Viale Diaz e in altre zone della città sono saltati diversi tombini. Le Forze dell’Ordine sono state costrette a chiudere, in via precauzionale, zone a rischio come Pirri, via Italia, piazza Italia e le vie limitrofe, letteralmente allagate dalla pioggia. Nei pressi della Sardegna Arena, nel Rione Sant’Elia, è praticamente scomparsa dalla vista la strada sotto il ponte. Le precipitazioni previste sull’isola oggi sono tra i 10 e i 15 millimetri, con rinforzi nel Medio Campidano e nell’Iglesiente. Continua a leggere dopo la foto.




Qui si potranno raggiungere anche i 30 millimetri, mentre nella giornata di domani e di venerdì le piogge si attenueranno, per poi tornare nel finesettimana. Disagi importanti anche nella zona di Quartu Sant’Elena, con diversi rami caduti sulle strade insieme a pannelli pubblicitari e coperture strappate dalla forza del vento. Le chiamate alle forze dell’ordine sono state tantissime, soprattutto nei confronti di Polizia Municipale e Vigili del Fuoco. Continua a leggere dopo la foto.


 

Segnalati anche dei semafori non funzionanti, che hanno portato numerosi danni alla circolazione. In queste ore la sala operativa della Protezione Civile sta lavorando in sinergia con Prefettura e Comuni e non si segnalano clamorose situazioni e, soprattutto, feriti o danni ingenti.

Meteo, addio estate: arrivano violenti temporali e grandinate. Le città più colpite

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it