Meteo, cambia tutto. UItimo weekend di luglio completamente anomalo. Meglio prepararsi, a seconda dei piani


Caldo, a tratti caldissimo. Ma qualcosa sta per cambiare seppur per un breve periodo. Le previsioni meteo di oggi, venerdì 26 luglio, ripetono lo stesso copione dei giorni precedenti: l’ondata di calore che si sta abbattendo con forza su tutta l’Europa occidentale farà balzare anche nelle prossime ore le temperature al di sopra dei 40 gradi centigradi, soprattutto al Nord e in alcune parti del Centro, mentre nelle regioni del Sud le massime non supereranno i 32/33 gradi. Ma attenzione, perché il bel tempo ha le ore contate: entro sabato sera sono in arrivo forti temporali e grandinate.

C’è da preparare l’ombrello, ma non ovunque, naturalmente. Secondo le previsioni di oggi, venerdì 26 luglio, questa sarà l’ennesima giornata da caldo record e molto afosa del mese di luglio. Le temperature saranno elevate soprattutto al Nord e in alcune parti del Centro. Tuttavia, anche se farà più caldo, al Nord non ci sarà bel tempo ovunque: di mattina e di pomeriggio ci saranno piogge in Piemonte, in Lombardia e in Trentino-Alto Adige e in Veneto. (Continua dopo la foto)



Di sera sono attesi rovesci anche in Valle d’Aosta, e poi ancora a Torino, in Trentino-Alto Adige e al confine con la Slovenia, in Friuli Venezia Giulia. Sempre 30 gradi e oltre, ma il caldo infernale di questi giorni, però, ha le ore contate. Entro le prossime 48 ore, infatti, ci sarà una forte battuta d’arresto. Dalla serata di sabato 27 luglio è allerta per l’arrivo di temporali violenti, nubifragi e grandine soprattutto al Nord e al Centro. (Continua dopo la foto)


Lo scontro tra aria fresca atlantica e quella calda e umida accumulata in questi giorni innescherà un mix di violento maltempo, per cui non si escludono allagamenti, disagi e grandine di grosse dimensioni. Abbassamento delle temperature, dicevamo, il maltempo porterà 8-10 gradi in meno al Centronord e sulla Campania. (Continua dopo la foto)


 


“Questa terza ondata di calore sarà poco meno intensa di quella di fine giugno. Sono attesi infatti picchi di 36-38 gradi sulla Valpadana, fino a sfiorare i 39-40 sulle aree interne di Toscana, Lazio, Sardegna e in Umbria. Lungo le coste si avrà qualche grado in meno ma con afa alle stelle, in particolare in Liguria ma in generale su gran parte dei litorali; qui le temperature percepite potranno essere talora superiori ai 38 gradi nonostante massime attorno ai 30-32”.

Ti potrebbe anche interessare: “È incinta del terzo figlio?”. Silvia Toffanin, nuove foto ‘sospette’