Nuova ondata di maltempo: previsti nubifragi e violente grandinate. Ecco le regioni a rischio


Nuovi aggiornamenti sul fronte meteo e nuovi allarmi da parte di meteorologi e Protezione Civile. Perché stando alle previsioni annunciate in queste ore il maltempo non dovrebbe lasciare in pace la nostra penisola. Anzi, dovrebbe addirittura peggiorare. A partire da domani infatti, comincerà una nuova ondata di pioggia e temporali, che va ad aggiungersi ad una settimana terribile da questo punto di vista con acquazzoni e mareggiate.

Vi abbiamo raccontato infatti della tromba d’aria sul litorale campano, ma danni ingenti ci sono stati anche in Puglia, Abruzzo e Marche. Il peggioramento delle condizioni dovrebbe partire dalle regioni centro-settentrionali, con focus specifico sul Nord-Ovest e già nella serata di domenica dovrebbero arrivare le prime gocce. Intanto la Protezione Civile ha dichiarato allerta gialla per Lombardia, Piemonte, Liguria, Abruzzo, Molise e Puglia. Continua a leggere dopo la foto.



Insomma a partire da questa notte e per tutta la giornata di lunedì, dal Piemonte e dalla Liguria comincerà a spostarsi questa nuova ondata di maltempo. Qui l’Arpal ha già dichiarato l’allerta su medi e piccoli bacini. Un allarme che domani diventerà di colore arancione dalle 2 di notte alle 15. Fari puntati anche sulla situazione dell’Emilia Romagna del Novarese, qui sono previste violente grandinate e intensi nubifragi, che potrebbero dar luogo ad allagamenti, in particolare nella zona di Verbano. La pioggia si farà sentire in maniera violenta anche sul Trentino Alto-Adige e sui quadranti occidentali del Veneto. Continua a leggere dopo la foto.


Tutta Italia sarà sottoposta a questa morsa? No. Il sud e le isole dovrebbero salvarsi, ma la tregua durerà solo qualche giorno. Presto infatti la perturbazione arriverà anche in Campania, Basilicata e Calabria. Sensibile calo anche per le temperature, che da martedì inizieranno ad abbassarsi grazie all’influenza di un vento proveniente da nord. Da mercoledì il vortice tenderà invece a spostarsi e allontanarsi dalla penisola, non prima però di aver portato pioggia e freddo anche in Puglia. Continua a leggere dopo la foto.


Una boccata d’aria e di fresco, è vero, soprattutto per chi ha sofferto il caldo di giugno e di questa prima parte di luglio. Il pericolo però di nuove trombe d’aria e di temporali violenti è molto alto. Dopo questa perturbazione i valori si assesteranno e fino al 20 luglio arriverà una nuova ondata di afa.

“Hey mafioso! Prova il nostro panino”. Messaggio choc di McDonald’s a siciliano emigrato in Austria.

Tags: