“Pericolose grandinate”. Meteo, breve tregua dal caldo: ma occhio ai temporali. Quando e dove


Il caldo oramai è arrivato, anzi, saremmo più corretti se dicessimo che fa parte di noi, siamo un tutt’uno, oramai. Eppure il torrido delle scorse settimane dovrebbe affievolirsi, la nostra penisola è pronta ad affrontare una situazione meteorologica totalmente instabile. Le previsioni raccontano una mattinata tranquilla Giovedì 4 Luglio 2019, ma nel pomeriggio la situazione sembra ribaltarsi completamente lasciando spazio a numerose precipitazioni.

Già dalle prime ore del pomeriggio i rilievi del Nord torneranno sotto uno costante e spesso tappeto di nubi temporalesche pronte a liberare violenti rovesci, fulmini ed intense grandinate. Tante precipitazioni: i temporali si abbatteranno principalmente sui monti alpini e prealpini, dal Piemonte alla valle d’Aosta, dalla Lombardia fino ai rilievi del Trentino alto Adige. (Continua dopo la foto)







Inoltre saranno colpiti anche Veneto e Friuli Venezia Giulia. Coinvolte in seguito anche le dorsali appenniniche come quelle tosco emiliane, marchigiane ed abruzzesi sino ai monti della Basilicata. In pianura tuttavia i temporali non faranno tappa solo sui monti, tutt’altro il rischio che i temporali possano sconfinare in alcuni settori di pianura specialmente al Nord. (Continua dopo la foto)




Fra le aree pianeggianti maggiormente colpite ci saranno quelle del Piemonte, della Lombardia, le aree nord dell’Emilia e l’alto Veneto. L’intensità dei temporali sarà tale che spesso potrebbero essere accompagnati di violente raffiche di vento, forti nubifragi, pericolose grandinate e locali trombe d’aria. (Continua dopo la foto)


 


Le precipitazioni andranno ad attenuarsi in serata. Nel resto della penisola non dovrebbero esserci particolari segnalazioni. I disturbi saranno praticamente nulli e il quadro meteorologico sarà fermo per tutta la giornata.

Ti potrebbe anche interessare: Il perizoma disegnato dal sole: Emily Ratajkowski si spoglia tutta in piscina

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it