Meteo, ci risiamo: allerta temporali, vento e grandine. E giù le temperature. Le previsioni


Ci risiamo, secondo gli esperti, riporta Meteo.it, nelle prossime ore diverse zone dell’Italia saranno interessate da un clima fortemente instabile, che porterà a violenti temporali e grandine. All’origine di questa nuova ondata di maltempo ci sono le infiltrazioni di aria fredda provenienti dai quadranti settentrionali, che riescono a raggiungere il nostro Paese nonostante la presenza dell’Anticiclone delle Azzorre. Il Centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso un avviso di criticità idrogeologica ed idraulica a partire dalle 14 di oggi fino alle ore 8.00 di giovedì 20 giugno.

Sull’area dolomitica, infatti, oggi e domani sono previste crescenti condizioni di instabilità con rovesci e temporali, più probabili e frequenti mercoledì 19 giugno a partire dalle ore centrali. Nel complesso, la probabilità di temporali intensi sarà contenuta. Visti i fenomeni meteorologici previsti la criticità idrogeologica attesa è riferita allo scenario per temporali forti. Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore. Si segnala la possibilità d’innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e la possibilità di innesco di colate rapide nella zona di allertamento Alto Piave. strong>(Continua dopo la foto)







Il bollettino meteo di Arpav per domani 19 giugno prevede, in particolare, condizioni meteo da variabili ad instabili, con cielo inizialmente sereno o poco nuvoloso; nel corso della mattinata sviluppo di nuvolosità cumuliforme, a tratti anche consistente, dapprima sui rilievi, in seguito anche sulla pianura più interna, specie nel pomeriggio. Per quanto concerne le precipitazioni, in mattinata crescente instabilità con probabilità medio-alta (50-75%) di rovesci e temporali sparsi a partire dalle zone montane e pedemontane e nel corso del pomeriggio anche sulla pianura più interna (probabilità medio-bassa 25-50%). Generalmente assenti altrove. strong>(Continua dopo la foto)




Quindi la mattinata di mercoledì 19 giugno si presenterà tranquilla e soleggiata, ma già con l’avvicinarsi delle ore centrali avranno inizio i primi temporali, che proseguiranno per tutto il pomeriggio, fino alla serata. Ai fenomeni temporaleschi si assoceranno, in molte zone, forti raffiche di vento e locali grandinate. Il maltempo interesserà anche le aree del Nord-Ovest, in particolare i settori alpini di Piemonte e Valle D’Aosta. Ma non saranno esenti dal rischio di temporali neppure la dorsale appenninica e le regioni del Centro Italia. Le aree più colpite saranno quelle dei rilievi laziali e abruzzesi. (Continua dopo la foto)


 


Non mancheranno vento e piogge abbondanti e gli esperti al momento non escludono neppure il pericolo di grandinate. Sul resto della penisola, in particolare al Sud e nelle Isole, il clima si manterrà sereno, senza fenomeni di rilievo. I temporali cominceranno a diradarsi anche al Nord solo in serata, per poi esaurirsi nella notte. Ma sarà una tregua di breve durata: nel pomeriggio successivo, infatti, si manifesterà una rinnovata instabilità sui quadranti settentrionali, alpini e prealpini, e localmente sulla dorsale appenninica e nelle regioni meridionali. E quindi di nuovo acqua e fresco. Avete preparato gli ombrelli?

Ti potrebbe anche interessare: “Ice Diet”: perdi fino a 3 kg in 7 giorni con ghiaccioli e piatti freddi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it