Bomba di calore e temperature oltre i 40°: ci aspetta un settimana bollente


Alla fine il caldo è arrivato. Dopo una primavera stenta l’estata ha bussato alla porta del nostro paese con tutta la sua forza. E il meteo, per i prossimi giorni, non promette nulla di buono. L’Alta pressione sub tropicale è scesa di latitudine sotto l’incalzare della sua stretta parente delle Azzorre che già da Domenica ha riportato su molte regioni d’Italia valori termici meno bollenti. La nuova settimana, vedrà la prevalenza dell’Anticiclone delle Azzorre almeno fino a Mercoledì su tutto il nostro Paese seppur in fase di declino per una possibile nuova vampata di calore. Ma vediamo più nel dettaglio cosa accadrà.

La giornata di Lunedì 17, scrive sul suo sito ilmeteo.it, trascorrerà tranquilla su quasi tutte le regioni ad eccezione dei soliti temporali pomeridiani che potranno colpire i rilievi alpini e localmente alcuni tratti della dorsale appenninica centrale. Qualche sporadico acquazzone non è da escludersi anche su quella meridionale. Su Lunedì farà un po’meno caldo al Nord per effetto di infiltrazioni d’aria più fresca. Continua dopo la foto



Questo contesto meteo climatico rimarrà invariato altresì per le giornate di Martedì 18 e Mercoledì 19 quando saranno ancora una volta i rilievi alpini e la dorsale appenninica a dover fare i conti con qualche disturbo temporalesco pomeridiano.
Ma le cose potrebbero cambiare invece tra Giovedì 20 e Venerdì 21 quando dal nord Africa tornerà gradualmente ad avanzare verso l’Italia l’Anticiclone africano pronto a colpire con il suo carico d’aria bollente il nostro Paese. Continua dopo la foto



Da Venerdì 21 e per tutto il successivo weekend, il meteo farà registrare qualche moderato cambiamento in quanto i temporali saranno meno diffusi sui rilievi alpini e quasi totalmente assenti su quelli appenninici. Un più deciso mutamento invece, lo si avvertirà dal punto di vista termico, in quanto le temperature saranno destinate ad aumentare anche sensibilmente ad iniziare dalle due Isole maggiori e dal Centro Sud soprattutto tra Sabato e Domenica quando l’aria bollente africana invaderà anche il resto del Paese con temperatura oltre i 40 gradi Continua dopo la foto


 


Questo deciso aumento termico potrebbe essere solo un assaggio di quanto potrà accadere nel corso della successiva settimana. Secondo le ultime elaborazioni, il mese di Giugno si chiuderà con un ulteriore e preoccupante risalita dell’Anticiclone africano, il quale, andrebbe ad innescare una violenta ed anomala ondata di caldo su tutta l’Italia. Attendiamo comunque ulteriori conferme in merito.

Ti potrebbe anche interessare: “Voglio morire così”. Piero Angela si confessa e la Balivo scoppia a piangere