Meteo, altro che primavera. Maggio invernale: ancora piogge e freddo


Maggio. Pensi alla primavera piena e invece è tornato l’inverno. Ancora piogge e freddo e, addirittura, potrebbe arrivare anche la neve nella giornata di domani, domenica 5 maggio. Lo prevede, come riporta Il Messaggero, il bollettino meteo pubblicato sul sito del Centro funzionale della protezione civile della Regione. Domenica è infatti atteso un peggioramento delle condizioni del tempo in Umbria con temperature massime in calo.

Nella mattinata del 5 maggio sono previsti rovesci e temporali sparsi a partire dalle zone occidentali, con fenomeni più frequenti e diffusi – si legge ancora nel bollettino – dal pomeriggio-sera. La quota neve è indicata in calo sull’Appennino: intorno a 1.300 metri nel pomeriggio, 800-1000 metri in serata. La Sicilia è ancora nella morsa del maltempo con temperature in picchiata e piogge: la Protezione civile regionale ha diffuso un’allerta meteo gialla per tutta l’Isola per l’intera giornata di sabato. (Continua dopo la foto)



Sono previste precipitazioni “sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati. Molto mosso, tendente ad agitato lo Stretto di Sicilia; molto mossi il Tirreno e lo Ionio”. Ma è allerta meteo già dalla mattina di oggi, sabato 4 maggio, e per le successive 24-36 ore anche nel Lazio e nella Capitale. (Continua dopo la foto)


Gli esperti prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale. Sulla base dei fenomeni previsti, il Centro Funzionale Regionale ha valutato una Criticità Codice Giallo (ordinaria) per rischio idrogeologico per temporali su tutte le zone di allerta. Si ricorda che per informazioni e interventi è possibile contattare la Sala Operativa della Protezione Civile di Roma Capitale, attiva H24, al numero verde 800 854 854 o al numero 06 67109200. (Continua dopo la foto)


 


Sarà quindi un weekend caratterizzato da un anomalo impulso polare che ci riporterà a una fase climatica praticamente invernale, come avvisano gli esperti de IlMeteo.it. Le temperature caleranno su tutto il Paese e in alcuni casi anche di 10/15° in pochissimo tempo. E anche l’inizio della nuova settimana sarà ancora contrassegnata dall’aria fredda. Lunedì la persistenza del maltempo sulla fascia adriatica del Centro e al Sud, manterrà valori termici molto rigidi e ancora ben al di sotto della media. Cominceranno invece a risalire al Nord e sull’area tirrenica per effetto di un generale miglioramento delle condizioni atmosferiche anche se resteranno molto freddi di notte con valori addirittura vicinissimi allo zero.

Tumori, scoperto il legame con la dieta: è possibile farli morire di fame