Weekend del ponte, meteo ‘da paura’. Addio al caldo: tornano acqua e freddo


Il 25 aprile appena passato è stato uno dei più caldi di sempre. In tantissimi hanno deciso di trascorrerlo fuori, tra una scampagnata e una passeggiata. Per qualcuno poi, è stato “fin troppo caldo” rimpiangendo la pasquetta uggiosa e incerta. Ecco, per loro e solo per loro, le previsioni del weekend non saranno poi così terribili, visto che sta arrivando una perturbazione. Le prime avvisaglie sono attese già da oggi Venerdì 26, poi tra Sabato e Domenica altri temporali con possibile grandine (e addirittura anche neve) investiranno la nostra Penisola, in particolare a Nord-est.

La settima perturbazione del mese toccherà dapprima le regioni centro-settentrionali con piogge sparse anche a carattere di rovescio e temporale inizialmente tra il settore alpino e il Nordovest Fenomeni localmente intensi tra alto Piemonte, alta Lombardia, Veneto e Friuli. Il limite della neve sulle Alpi inizialmente sopra i 1700-2000 metri scenderà localmente fino ai 1500-1600 metri. Tra sera e notte il cattivo tempo scivolerà verso est con residui fenomeni principalmente al Nordest e nelle zone interne del Centro. (Continua dopo la foto)



Tempo migliore al Sud e in Sicilia dove nel complesso prevarranno le schiarite. Temperature massime per lo più in calo al Nord, sul settore tirrenico e in Sardegna, in temporaneo rialzo sul medio e basso Adriatico e sullo Ionio. La giornata di sabato sarà caratterizzata da tempo soleggiato e mite su quasi tutte le regioni. Rovesci sulle Alpi orientali e sul Friuli Venezia Giulia. Al mattino temporali isolati lungo il medio Adriatico e sulla Calabria ionica.  (Continua dopo la foto)


La sera una perturbazione a carattere di fronte freddo lambirà le Alpi raggiungendo l’estremo Nordest. Temperature in lieve calo al Sud. Venti tesi da ovest o di Maestrale sulle Isole e sul mar Tirreno. Domenica invece, un ciclone di aria fredda si addosserà all’arco alpino centro orientale portando ad una significativo abbassamento delle temperature. (Continua dopo la foto)


 


Il tutto sarà accompagnato da precipitazioni molto intense con veri e propri nubifragi sulle province di Udine, Gorizia e Trieste. Anche sul Veneto non mancheranno le piogge e i temporali in estensione poi anche a Romagna e Marche. Insomma, un classico weekend di paura… paura che si metta a piovere!

Ti potrebbe anche interessare: Sclerosi multipla, un nuovo farmaco promette di cambiare la vita dei malati