Allerta meteo: vento e bombe d’acqua. L’allarme della Protezione Civile


L’ondata di maltempo che sta già interessando alcune regioni d’Italia nelle prossime ore toccherà anche il sud. La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di colore giallo fino alle ore 12 di domani. Il provvedimento si è reso necessario in quanto si prevedono “precipitazioni sparse a anche a carattere di moderato rovescio e temporale, in esaurimento al primo mattino” con“possibili raffiche di vento nei temporali”.
L’allerta maltempo riguarda l’intero territorio regionale ad eccezione dell’Alta Irpinia, del Sannio e del Tanagro. La Protezione civile della Campania raccomanda alle autorità competenti di “garantire l’attuazione di tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi”.

Nonostante l’allerta maltempo, domani nel capoluogo partenopeo le scuole resteranno aperte. È quanto ha deciso il Comitato operativo comunale che, nel pomeriggio, si è riunito con gli assessori Alessandra Clemente e Annamaria Palmieri e con il presidente della commissione Ambiente del Consiglio comunale Marco Gaudini insieme agli uffici preposti per esaminare la situazione. Continua dopo la foto



Il Comitato non ha ritenuto necessario disporre la chiusura di strutture pubbliche, se si eccettuano i parchi. Le autorità, però, invitano tutti i cittadini a prestare la massima attenzione negli spostamenti. Sotto stretta osservazione, in caso di maltempo e forti piogge, i sottopassi che in passato hanno subito numerosi allagamenti al fine di evitare pericoli per passanti ed automobilisti. Si apre una nuova fase meteorologica sull’Europa, caratterizzata dall’affondo reiterato di saccature nord atlantiche sull’Europa occidentale e centrale. Continua dopo la foto


Tutto questo con la compiacenza degli anticicloni sbilanciati tra Norvegia, Islanda e sull’Europa più orientale. Questo setup barico, pur con le dovute oscillazioni, potrebbe perdurare anche nella seconda decade di aprile, influenzando il tempo pure sul Mediterraneo centro-occidentale. La Primavera dunque, dopo averci mostrato il suo lato più caldo e secco a marzo, specie al Nord, ora si mostrerà decisamente capricciosa, come è giusto che sia, con un tempo estremamente dinanamico anche nei prossimi 10 giorni. Continua dopo la foto


 


Ci attendiamo dunque nuovi passaggi piovosi da Ovest verso Est, intervallati da parentesi più asciutte e soleggiate. Saliscendi continuo delle temperature, su valori che a tratti potranno risultare sotto la media soprattutto al Nordovest e sulle regioni tirreniche. Non sono da escludersi nuove nevicate sulle Alpi alle quote medie. La situazione resta comunque estremamente ingarbugliata, seguiranno importanti aggiornamenti!

Ti potrebbe anche interessare: Malattia di Crohn, sono 100mila gli italiani che ne soffrono. Sintomi e conseguenze