Meteo, allerta in molte zone del Paese: neve abbondante in arrivo


Previsioni meteo, il ciclone non lascia il bel Paese. L’Italia, in queste ore, è attraversata da un vortice depressionario che sta portando pioggia, neve e freddo su molte regioni. Fino al primo pomeriggio, avremo deboli precipitazioni nevose in Piemonte (dai 50 m.), ma anche in Friuli Venezia Giulia (fino in pianura, a Trieste), in Toscana (in collina dai 300 m.), sull’Appennino umbro, laziale e marchigiano dai 500 metri.

Precipitazioni miste a neve invece a Genova (riviera ligure di levante), nevose fin quasi sulle coste toscane e laziali. Più stabile il tempo invece al Sud. Dal tardo pomeriggio, l’ulteriore abbassamento termico e l’arrivo di altra aria instabile in quota provocherà un netto peggioramento. Ci attendiamo quindi, scrivono gli esperti de Ilmeteo.it, altri fenomeni nevosi in pianura su Piemonte, bassa Lombardia, Emilia Romagna (non sulle coste adriatiche), basso Veneto e settori interni di Toscana e Umbria. (Continua dopo la foto)



Piogge invece in Sardegna, Lazio, Campania e Sicilia settentrionale. Tra stasera e la prossima notte le previsioni affermano che la neve sarà ancora protagonista su Piemonte (Torino, Cuneo, Asti), ma fiocchi anche in Lombardia (Milano, Pavia, Crema). La dama bianca si farà vedere anche sull’Emilia-Romagna, qui con accumuli più consistenti (superiori a 10/12 cm). (Continua dopo la foto)




Nella giornata di Giovedì 24 altri fiocchi bianchi in pianura al mattino su Emilia Romagna (specie settori meridionali) e alta Toscana. Dal pomeriggio miglioramento delle condizioni con cielo parzialmente nuvoloso al Nord, mentre nevicherà ulteriormente al Centro-Sud, sull’Appennino, dai 600 metri, con accumuli anche superiori ai 50 cm. Prestare PARTICOLARE ATTENZIONE ad Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata. Neve su città come L’Aquila, Potenza e Campobasso. (Continua dopo la foto)

 


Venerdì 25 intenso MALTEMPO INVERNALE con NEVE FORTE al Centro-Sud, ma in collina a partire dai 500 metri, poi in serata in calo a 200 mt. Prevediamo accumuli fino a 20 cm a Campobasso, 30 cm a Potenza, altrove tra i 3 e i 15 cm. Possibili temporali e bufere a causa dei venti che potranno raggiungere i 100 km/h.
Le previsioni per febbraio poi non lasciano pensare nulla di buono con la neve che dovrebbe lasciare spazio a un’ondata di gelo di origine russa. La paura è che possa verificarsi un nuovo Burian.

Ti potrebbe anche interessare: L’Eredità, Flavio Insinna accusato di essere logorroico. Il pubblico non lo sopporta