Meteo, tornano gelo e neve sull’Italia. Le regioni più colpite


Rientro a scuola e alle attività lavorative dopo le feste natalizie con temporanea tregua sull’Italia, ma presto il meteo è destinato a cambiare nuovamente, in questo inizio di un mese di gennaio che si preannuncia piuttosto dinamico. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che anche nel corso di oggi il sole risulterà inizialmente prevalente sul nostro Paese, con cielo che si presenterà sereno in particolare al Nordovest, sulle Isole maggiori e sui settori tirrenici; altrove avremo una maggiore copertura nuvolosa, anche con residui fenomeni sul medio Adriatico, tra Abruzzo e Molise.

Aumento delle nubi un po’ su tutto il Centro-Nord, nel pomeriggio, ma con precipitazioni praticamente assenti. La prima parte di domani non vedrà grosse variazioni, anche se il cielo risulterà più grigio al Nord, specie in pianura, per la formazione di nubi basse, ma anche di foschie o nebbie. Tuttavia tale stabilità sarà effimera. (Continua dopo la foto)




Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it, avverte che già nel corso del pomeriggio e della serata di domani un nuovo impulso freddo dai quadranti nord-orientali del continente europeo si fionderà sull’Italia, facendo peggiorare il tempo ancora una volta al Centro-Sud, che sarà colpito da precipitazioni diffuse, anche nevose, a livelli inizialmente superiori ai 900/1000 metri, ma poi via via in calo, fino a quote collinari. (Continua dopo la foto)




Le temperature, poi,  tenderanno dunque nuovamente ad abbassarsi, non solo sulle regioni centro-meridionali, ma anche su quelle settentrionali, le quali, peraltro, resteranno ancora ai margini per quanto riguarda i fenomeni con il solo Alto Adige interessato da deboli  nevicate fino al fondovalle a partire da stasera. Dal pomeriggio locali piogge o pioviggini su regioni tirreniche e settori occidentali delle Isole maggiori. (Continua dopo la foto)


 


Dopo il tramonto si formeranno nebbie su gran parte della Val Padana. Venti in generale intensificazione, forti di Maestrale sulla Sardegna; dalla sera intensi venti di Foehn nelle vallate alpine. Temperature: in calo le minime al Sud, in generale lieve rialzo le massime.

Domani, mercoledì 9 gennaio, cielo prevalentemente nuvoloso con piogge sparse e nevicate sull’Appennino oltre 800-1200 metri; nel pomeriggio temporanea attenuazione dei fenomeni al Sud, ma nel corso della serata nuovo peggioramento anche al meridione e con quota neve in generale calo fino a 200-400 metri nella notte su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Campania.

Ti potrebbe anche interessare: Noto farmaco da banco ritirato dal mercato: ecco i lotti interessati